Articoli su proteste

Notizie »

Il capo del Mossad confessa di essere dietro le rivolte in Iran

Mossad

Il capo Mossad, Yossi Cohen, ha praticamente ammesso, ieri, la partecipazione del regime di Tel Aviv alle proteste in alcune città iraniane che si sono tenute le scorse settimane sulla situazione economica. Parlando in una sessione di lavori del Ministero dell’Economia del regime israeliano, il direttore del Mossad ha espresso il suo sostegno per gli atti di violenza che si sono verificati durante le manifestazioni di protesta in Iran. “Israele ha occhi, orecchie e anche di più” in Iran, ha affermato Cohen, aggiungendo che Israele “vorrebbe vedere una rivoluzione” nel paese persiano. Tali dichiarazioni sono state riportate dal quotidiano israeliano ‘Hareetz’.

Notizie »

Zelaya accusa Tribunale Supremo Elettorale di dare fuoco ad Honduras

honduras

L’ex presidente honduregno Manuel Zelaya ha accusato oggi il discusso Tribunale Supremo Elettorale (TSE) di dare fuoco al paese manipolando i dati delle elezioni generali, celebrate domenica scorsa, e delle quali si ignora ancora il vincitore. “Il TSE ha dato fuoco ad Honduras coi dati manipolati che ha pubblicato oggi contro @SalvadorAlianza. Il popolo è sulle strade difendendo quello che ha deciso nelle urne”, ha scritto Zelaya nel suo account di Twitter.

Notizie »

Esigono una spiegazione al governo spagnolo per assedio a locale venezuelano

venezuela-violencia

Deputati di vari partiti politici chiesero oggi la comparizione nel parlamento spagnolo della delegata del governo di Mariano Rajoy a Madrid, dopo l’assedio subito da un locale dell’ambasciata del Venezuela nella capitale spagnola. Izquierda Unida, En Marea, Esquerra Repubblicana della Catalogna ed il Gruppo Misto registrarono questo venerdì nel Congresso dei Deputati la petizione di comparizione urgente della rappresentante di Rajoy in questa regione, Concepcion Dancausa.

Notizie »

Philippe Martinez :”La modernità è il progresso sociale, non è la ‘loi travail’!”

Philippe Martinez

Dopo l’annuncio del progetto della cosiddetta ‘loi travail’, il governo ha rifiutato ogni forma di concertazione con l’insieme delle organizzazioni sindacali e in particolare con la CGT. Una riunione su questioni molto ampie e poi… più niente!

Notizie »

Protestano in Ecuador contro visita del presidente turco Erdogan

Circa trenta persone hanno protestato ieri qui contro la presenza in Ecuador del presidente della Turchia, Recep Tayyip Erdogan, che realizzò una visita ufficiale nel paese sud-americano. I manifestanti, in maggioranza giovani, si riunirono nelle vicinanze dell’Istituto degli Alti Studi Nazionali (IAEN), dove il mandatario turco dettò una conferenza, ed inalberarono cartelli dove accusavano Erdogan di amare il gruppo terroristico conosciuto come Isis.

Notizie »

Movimenti Sociali in Italia mandano una lettera a Papa Francesco appoggiando la Rivoluzione Cittadina

Il Papa Francesco inizierà domenica 5 luglio la sua prima visita pastorale in America Latina dall’Ecuador, col cui governo sembra avere molti punti di affinità in termini di giustizia sociale, ecosistema e lotta contro la povertà. Il Santo Padre, critico della disuguaglianza sociale e della povertà, arriverà inoltre in Ecuador in un momento in cui Correa affronta proteste violente da parte dell’opposizione per le sue intenzioni di implementare due disegni di legge che incrementerebbero le imposte all’eredità ed al plusvalore immobiliare.

Notizie »

Nuove proteste a Guerrero, dopo sette mesi dalla scomparsa degli studenti di pedagogia

La tensione continua a Chilpancingo, capitale dello stato di Guerrero, dopo le proteste e la conseguente repressione poliziesca che hanno avuto luogo ieri nella zona. Almeno sei camioncini di ditte distributrici sono stati incendiati; tre nella spianata del Congresso dello stato, da gruppi della Coordinatrice Statale dei Lavoratori dell’Educazione (Ceteg), del Movimento Popolare di Guerrero (MPG) e della Federazione degli Studenti Rurali Socialisti del Messico (Fecsm).

Notizie »

Forze di sicurezza siriane trovarono tracce di Israele nei tumulti del paese

bandera-siria

Forze di sicurezza siriane sequestrarono un altro carico di contrabbando di armi, che dimostra chiaramente la contribuzione dell’Israele nei tumulti del paese. Il carico era stato introdotto nel paese da gruppi armati oppositori al governo. Secondo le autorità siriane, la merce di contrabbando include bombe assemblate in Israele.