Notizie »

Zelaya accusa Tribunale Supremo Elettorale di dare fuoco ad Honduras

hondurasL’ex presidente honduregno Manuel Zelaya ha accusato oggi il discusso Tribunale Supremo Elettorale (TSE) di dare fuoco al paese manipolando i dati delle elezioni generali, celebrate domenica scorsa, e delle quali si ignora ancora il vincitore.

“Il TSE ha dato fuoco ad Honduras coi dati manipolati che ha pubblicato oggi contro @SalvadorAlianza. Il popolo è sulle strade difendendo quello che ha deciso nelle urne”, ha scritto Zelaya nel suo account di Twitter.

Attraverso questa rete sociale ha anche denunciato azioni di frode da parte del Tribunale ed ha proposto azioni immediate di trasparenza od al contrario non si riconosceranno i risultati delle elezioni.

Intanto le proteste, fortemente soffocate dalle forze antisommossa, si mantengono nella capitale e varie città del paese davanti ad una supposta frode a favore del presidente ed aspirante alla rielezione, Juan Orlando Hernandez.

Le tensioni sono aumentate nel paese dopo che il candidato dell’Alleanza di Opposizione contro la Dittatura, Salvador Nasralla, ha denunciato davanti all’opinione pubblica il TSE di manipolare i dati per strappargli un’evidente vittoria.

Il fatto è che il candidato oppositore ed i suoi seguaci hanno visto col decorso dei giorni come un vantaggio di cinque punti è svanito in modo sospettoso, alimentato da un ritardo prolungato nella diffusione dei risultati e “guasti” nel sistema informatico di calcolo.

Barricate, incendi di pneumatici, strade bloccate e confronti tra manifestanti e le forze antisommossa sono le immagini che predominano questo venerdì nel paese, davanti alle proteste degli honduregni per quello che considerano un golpe elettorale.

da Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

foto: Martin Calix

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*