Articoli su ministero della salute pubblica

Notizie »

Una scientifica statunitense afferma che l’hanno licenziata per rifiutarsi di manipolare i dati sul coronavirus

Florida

Rebekah Jones ha detto che aveva sviluppato due applicazioni in due lingue, due tabelle di monitoraggio e sei mappe con lo scopo di creare un modo per seguire in tempo reale la situazione della COVID-19 in Florida. Però, il 5 maggio scorso ha perso il suo lavoro e posteriormente è stata licenziata del suo posto come direttrice nei Sistemi di Informazione Geografica del Dipartimento della Salute della Florida. Come ha segnalato al mezzo CBS12, il motivo del suo licenziamento è stato il rifiuto di cambiare manualmente i dati per ottenere appoggio per il piano di riapertura dello stato, senza dare altri dettagli al riguardo.

Notizie »

Ministro di Salute di Cuba in assemblea dell’OMS: Reiteriamo la disposizione di cooperare e condividere esperienze contro la COVID-19

Josè Portal Miranda

Il ministro di Salute Pubblica di Cuba, Josè Angel Portal Miranda, ha reiterato questo lunedì all’Organizzazione Mondiale della Salute (OMS) ed ai suoi stati membri, la disposizione di cooperare e condividere le modeste esperienze di questo paese nella lotta globale contro la COVID-19, malattia causata dal nuovo coronavirus SARS-CoV-2. Intervenendo nella 73º Assemblea Mondiale della Salute, celebrata tutti gli anni in maggio e che in questa occasione si è realizzata in maniera virtuale, il titolare cubano ha sostenuto che “la COVID-19 è una sfida globale che non distingue confini, ideologie o livelli di sviluppo, ha messo a prova i sistemi sanitari di tutto il mondo e la nostra capacità di risposta davanti ad eventi epidemici”.

Notizie »

COVID-19: alcuni dati che fanno pensare

coronavirus-banner-300px

Secondo dati ufficiali del MINSAP, il totale di pazienti recuperati a Cuba rappresenta già il 61,9 % di tutti i malati della COVID-19 che ha curato il paese dall’11 marzo scorso. La media mondiale dei recuperati, secondo le statistiche aggiornate dell’OMS è di un 33,8 % di tutti i malati.

Notizie »

Susanna Camusso: «Grazie Cuba, basta embargo»

italia-1-580x326

Il sistema sanitario cubano è uno dei migliori al mondo, ha risultati migliori di tante “potenze”, per esempio tasso di mortalità infantile inferiore a quello statunitense, aspettativa di vita più alta di tutta l’America Latina. Si basa su un principio, stabilito dalla riforma del 1959, di servizio sanitario nazionale gratuito con una fortissima medicina territoriale e una molteplicità di campagne di prevenzione. L’università è gratuita e aperta a giovani da tutto il mondo. Cuba ha 30 mila medici in sessantasette Paesi. Oggi di più visto che ci soccorrono in Europa.

Notizie »

CORAGGIOSI: Infermiere cubano in Lombardia, senza riposo, ma con l’onore di portare il nome di Cuba in alto

Ruben Carballo Herrera

L’infermiere di Cienfuegos, Ruben Carballo Herrera, integrante del Contingente Internazionalista Henry Reeve che presta collaborazione in Lombardia, ha condiviso oggi sulle reti sociali alcuni dei difficili ma gratificanti momenti che lui ed i suoi compagni vivono in questi giorni. “Qui tutti ci stanno ringraziando per la collaborazione prestata. Siamo stanchi, senza riposo, ma con l’onore di portare il nome di Cuba in alto, specialmente la nostra infermeria e la nostra medicina. Continuiamo a fare storia”, ha detto Carballo Herrrera in un messaggio al giornalista cubano Ildefonso Igorra.

Notizie »

Primo evento di trasmissione locale di COVID-19 a Cuba, informa il ministro di Salute Pubblica

Josè Angel Portal Miranda

Il ministro di Salute Pubblica, Josè Angel Portal Miranda, aggiornando questo venerdì sulla situazione del COVID-19 nel paese, ha informato che “abbiamo il primo evento di trasmissione locale nel paese, specificamente nel municipio di Cardenas, della provincia di Matanzas.” Secondo una notizia che si è conosciuta nella Mesa Redonda, questo evento è relazionato con uno dei casi diagnosticati il 21 marzo e si tratta un animatore di un hotel di Varadero, la cui fonte di contagio è stato un gruppo di turisti italiani.

Notizie »

“Non siamo supereroi, siamo medici rivoluzionari”: i cubani lottano contro COVID-19 in Italia

Arrivo della Brigata Medica Cubana in Italia

Cuba ha mandato una brigata di medici ed infermieri in Italia questo fine settimana, per la prima volta, per aiutare nella lotta contro il nuovo coronavirus, su richiesta della regione più colpita nel paese europeo, Lombardia. L’isola caraibica ha inviato il suo “esercito di camici bianchi” nel mondo in luoghi di disastro, principalmente in paesi poveri, da quando ha trionfato la Rivoluzione nel 1959. I suoi medici sono stati in prima linea nel combattimento contro il colera in Haiti e contro l’ebola in Africa, nell’ultima decade.

Notizie »

Un uomo degno del rispetto dell’Umanità

enfermero-cienfueguero-hacia-italia-580-Ismael-Francisco

È difficile guardare negli occhi di un uomo quando tu sai che va in cammino a sfidare la morte. Sono arrivato, ho visto muoversi un gruppo di camici bianchi, bandiere in mano ed ho preparato subito la mia macchina fotografica. Già con loro davanti, mi entra nell’obbiettivo un viso conosciuto, ho abbassato la macchina fotografica, quasi con lo spavento di Korda, quando ha fatto la foto al Che. Sì, sì conoscevo quell’uomo, ma da dove…
Dalla sua partenza anteriore, verso l’Africa per affrontare l’Ebola.

Notizie »

COVID-19, Cuba, Primo ministro: “è ancora bassa la percezione del rischio in alcuni settori della popolazione”

Manuel Marrero

Iniziando la sua comparizione nello spazio televisivo, il primo ministro, Manuel Marrero Cruz, ha detto che la portata della malattia continua a crescere a livello internazionale, come la cifra dei morti. Anche a livello nazionale, benché non così per i morti. “Dalla Mesa Redonda anteriore, apprezziamo la comprensione ed un avanzamento nella prevenzione e nel controllo”, ha detto il dirigente, ed ha riconosciuto che esistono anche inquietudini nella popolazione che hanno generato più di 6000 opinioni negli ultimi giorni.

Notizie »

Confermano cinque nuovi casi di COVID-19: ci sono 21 casi nel paese

coronavirus-banner-300px

Nel giorno di oggi 20 marzo, sono stati confermati cinque nuovi casi di COVID-19, uno dal laboratorio di biologia molecolare del Centro Provinciale di Igiene Epidemiologia e Microbiologia di Santiago di Cuba e quattro dal laboratorio Nazionale di Riferimento dell’Istituto di Medicina Tropicale Pedro Kourì (IPK), per un totale di 21 nel paese. Cittadina belga