Articoli su Miguel Diaz-Canel

Notizie »

Cuba dimostra progressi importanti nella lotta contro il razzismo e la discriminazione

bruno-rodriguez-informe-bloqueo-cuba-2-580x373

Il mondo sta assistendo a un’inquietante ondata di razzismo, discriminazione razziale e xenofobia. Le reti sociali e altre forme di comunicazione vengono utilizzati come piattaforme per promuoverla. Alcuni partiti politici e i loro leader diffondono discorsi di incitamento all’odio che incolpano dei mali della società coloro che etichettano come “gli altri”. La pandemia della COVID-19 e le crisi che ha aggravato mettono ulteriormente allo scoperto l’ordine internazionale ingiusto che durante decenni ha fatto dei poveri, degli afrodiscendenti o dei migranti l’oggetto di ogni tipo di discriminazione.

Notizie »

Díaz-Canel su Twitter: “gli studi clinici sui vaccini cubani stanno andando bene”

vacunas-cubanas-covid19-580x324

Miguel Díaz-Canel, Presidente della Repubblica di Cuba, ha sottolineato oggi su Twitter che le sperimentazioni cliniche dei vaccini cubani anti-COVID-19 stanno andando bene. In un messaggio pubblicato sul suo account di quel social network, Diaz-Canel ha descritto come stimolante il recente incontro con gli scienziati cubani che lavorano sui quattro candidati vaccinali: Soberana 01, Soberana 02, Abdala e Mambisa.

Notizie »

Una Rivoluzione forte, il miglior tributo per Martí e Fidel

diaz-canel-memorial1

Il Presidente della Repubblica, Miguel Díaz-Canel Bermúdez, ha affermato giovedì scorso che “il paese continuerà a perfezionarsi, continuerà a crescere e a vincere; la Rivoluzione sarà sempre imbattuta, sarà presente e questo è il miglior tributo che possiamo rendere a Martí e a Fidel”. Queste parole sono sono state annunciate durante un incontro, al termine della sua giornata di lavoro, con i lavoratori del Memoriale José Martí, uno dei luoghi più emblematici della nazione, che lo scorso 27 gennaio ha celebrato il 25° anniversario dalla sua fondazione voluta dal Comandante in Capo della Rivoluzione Cubana.

Notizie »

Cuba ribadisce la sua disponibilità a continuare ad espandere la collaborazione con i membri dell’ALBA-TCP

Foto: @ALBATCP_Cuba

Cuba reitera la sua completa disposizione a continuare ad ampliare la collaborazione nell’area della Salute Pubblica coi membri dell’ALBA-TCP, che potrebbe incentrarsi nell’assistenza epidemiologica e nella trasmissione di esperienze acquisite nella lotta contro la COVID-19. Nella nostra nazione, abbiamo potuto ottenere risultati favorevoli con una messa a fuoco propria a livello medico, che include l’uso clinico di medicine biotecnologiche innovatrici che, ratifico, abbiamo la volontà di condividere coi paesi dell’Alleanza.

Notizie »

I Caraibi potranno sempre contare con Cuba

díaz-canel-580x386

I nostri 2048, tra medici, tecnici, infermieri, allenatori sportivi, ingegneri e professori, che attualmente collaborano in 19 paesi e nei territori dei Caraibi, mantengono la disposizione di continuare a cooperare nelle aree in cui c’è bisogno. Ci sono altre aree che hanno un gran potenziale per la cooperazione, come l’insegnamento delle lingue, sia dello spagnolo, che dell’inglese, la preparazione delle nostre nazioni per la mitigazione dei disastri naturali e la lotta al cambiamento climatico, dove abbiamo constatato degli sviluppi, per affrontare le vulnerabilità comuni come Piccoli Stati Insulari in via di Sviluppo e paesi di basse zone costiere.

Notizie »

Il presidente cubano sul risultato elettorale negli Usa: “Crediamo nella possibilità di un costruttivo rapporto bilaterale rispettoso delle differenze”

Diaz-Canel

Il presidente della Repubblica di Cuba, Miguel Díaz-Canel Bermúdez, sul suo account Twitter l’8 novembre, ha riconosciuto che nelle elezioni presidenziali il popolo statunitense ha scelto un nuovo corso.

Notizie »

Diaz-Canel: Cuba scommette sulla ricerca di soluzioni in comune e complete nei confronti della CEPAL

cepal-er-2-2-580x330

Cuba ha ceduto questo lunedì al Costa Rica la presidenza pro tempore della Commissione Economica per l’America Latina ed i Caraibi, dopo due anni di duro lavoro in cui ha scommesso “sulla ricerca di soluzioni concertate e globali a problemi comuni o simili; sempre con la premessa di non lasciare nessuno indietro”.
L’ha affermato il presidente della Repubblica, Miguel Díaz-Canel Bermúdez, intervenendo via internet all’inaugurazione della 38º sessione della Commissione Economica per l’America Latina ed i Caraibi, “la nostra cara CEPAL”, ha detto.

Notizie »

È un imperativo spingere la solidarietà e la cooperazione internazionale, afferma Diaz-Canel

Diaz-Canel

Un’epidemia globale ha cambiato drasticamente la vita di tutti i giorni. Da un giorno all’altro, si contagiano milioni e muoiono migliaia di persone, la cui speranza di vita era superiore grazie allo sviluppo. Sistemi ospedalieri con prestazioni di alto livello sono collassati e le strutture della salute dei paesi poveri soffrono della loro incapacità cronica. Drastiche quarantene trasformano in lande virtuali le città più popolose. La vita sociale non esiste fuori dalle reti digitali. Teatri, discoteche, gallerie, perfino scuole, sono chiuse o ridimensionate.

Notizie »

Diaz-Canel: Voi rappresentate la vittoria della vita sulla morte

medicos_italia_cuba-3-1-580x386

Cari compatrioti: Benvenuti alla patria!
Solo alcuni minuti fa è finita la riunione che corrispondeva realizzare oggi nel Gruppo Temporaneo di Lavoro che sta dirigendo le azioni di combattimento alla pandemia, e qui siamo rimasti un gruppo di compagni per partecipare a questo ricevimento a distanza che sarà più intimo quando abbiate trascorso la quarantena; così non abbiamo voluto infrangere tutti i protocolli che ha stabilito il paese per riuscire ad evitare la trasmissione di questa pandemia.

Notizie »

Diaz-Canel: “Ammettiamolo con onestà: se la solidarietà fosse stata globalizzata, come è stato globalizzato il mercato, la situazione sarebbe un’altra”

diaz-canel-580x330

Diaz Canel ha fatto allusione al pensamento del Comandante in Capo, Fidel Castro: “invece di investire sempre di più nello sviluppo di armi tanto sofisticate, quelli che hanno le risorse per farlo dovrebbero promuovere le ricerche mediche e mettere al servizio dell’umanità i frutti della scienza, creando strumenti di salute e di vita e non di morte.”