Articoli su Cultura

Notizie »

Il Gabo e Cuba: “La prima impressione è stata quella di una commedia”

foto: Steemit

“Prima della Rivoluzione non ho mai avuto la curiosità di conoscere Cuba. I latinoamericani della mia generazione concepivamo L’Avana come un scandaloso bordello di gringo dove la pornografia aveva raggiunto la sua più alta categoria di spettacolo pubblico prima che diventasse di moda nel resto del mondo cristiano.” Gabriel García Márquez È stato nel 1955

Notizie »

Giornate della cultura cubana in Italia, dedicate ai 500 anni de L’Avana

Instituto-Superior-de-Arte-580x329

Dal 3 al 31 ottobre prossimi si realizzeranno le Giornate della Cultura Cubana in varie città d’Italia, organizzate dall’Ambasciata dell’isola in questo paese, e dedicate al 500º anniversario della fondazione de L’Avana, che conta con una significativa impronta culturale ed artistica italiana

Notizie »

Rivoluzione culturale

VENEZUELA-Hugo-y-Adán-Cháve

L’arma più potente dell’imperialismo è quella con cui hanno cercato di dominarci: la transculturazione. E’ stata la pretesa, fin dalla nascita di imporci il cosiddetto “modo di vita statunitense”: cercare di cancellare la nostra storia, i nostri valori e le nostre radici. Contro ciò, la Rivoluzione Bolivariana continua a sviluppare il riscatto della semina dell’autentica cultura venezuelana.

Notizie »

Eusebio Leal: “Bisogna trasmettere a tutte le generazioni il culto della bellezza”

eusebio-leal-portata

Davanti allo Storiografo de L’Avana, Eusebio Leal, si sono sedute decine di persone con il proposito di intervistarlo, in forme infinite si sono raccolte le sue opinioni su “l’umano e il divino”, l’immateriale e il tangibile. Quando si viene a conoscenza del fatto che si avrà la possibilità di avere questo ruolo all’immenso onore si somma la stessa dose di ansia.

Notizie »

Diaz-Canel e De Niro: la cultura serve per costruire ponti, non per sollevare muri

Diaz-Canel-y-Robert-de-Niro-580x435

Il prestigioso attore Robert Di Niro ha fiducia nel potere della cultura per sorpassare le barriere politiche e considera che il recente incontro del presidente di Cuba, Miguel Diaz-Canel, con artisti statunitensi è stato molto positivo. Il vincitore di due Oscar ha affermato alla stampa cubana che questo incontro rappresenta un primo passo molto importante.

Notizie »

Buena Vista Social Club ed Omara Portuondo nella Casa Bianca

Il Buena Vista Social Club e la sua cantante principale Omara Portuondo hanno ottenuto oggi un’altra medaglia d’oro per la loro privilegiata carriera musicale dando un concerto nella Casa Bianca, i primi cubani a presentarsi lì nell’ultimo mezzo secolo. Col recente ristabilirsi delle relazioni diplomatiche tra L’Avana e Washington, si è prodotto un avvicinamento in diverse aree, tra queste la cultura.

Notizie »

Garatti e le opere aperte

Vittorio Garatti

Lui passava, di nuovo, per L’Avana –questo animale che conosce bene la sua pelle–.Ho affrettato il passo per i vicoli popolosi della città vecchia per arrivare in tempo a regalargli un fiore e dirgli grazie maestro, stringendogli la mano, perché Garatti è un uomo che deve ricevere cose come fiori e gratitudine. Perché quelle di Garatti sono mani che hanno creato molto e bisogna stringerle e gridargli attraverso la propria mano, gridargli perdono a nome di qualcosa, come se in questo ci fosse il rimedio. Un perdono disperato per la metà di un secolo di ritardo imperdonabile.

Notizie »

Mostra di Renè Portocarrero inizia l’omaggio ai pittori cubani

rene-portocarrero

L’esposizione Renè Portocarrero: La città, le sue donne e le feste popolari, inizia a L’Avana il 24 febbraio prossimo la serie di omaggi nel Museo Nazionale di Belle Arti (MNBA) per i centenari del compleanno dei pittori cubani. Le 30 pitture che include la mostra, senza essere una retrospettiva, esporranno i momenti essenziali dell’opera del chiamato Pittore de L’Avana (1912-1985) attraverso tre linee fondamentali, affermò qui il curatore Roberto Cobas.

Notizie »

Abel Prieto: dobbiamo formare a Cuba un recettore critico della cultura

Abel Prieto

Il ciberspazio si stava riscaldando in questi giorni a ritmo di reggaeton. Pronunciamenti televisivi, articoli, commenti, e-mail… si sono accumulati, soprattutto sul famoso Chupi-Chupi, e su questo ho percepito la necessità di pensare dal passato giugno, quando ancora ero una voce solitaria nel ciberspazio.