Notizie »

Le Nazioni Unite affermano che Cuba è un modello per la cooperazione Sud-Sud

cepal-4-580x387Cuba è un modello di cooperazione Sud-Sud e promozione dell’uguaglianza e dello sviluppo, ha dichiarato Alicia Barcena, capo della Commissione Economica per l’America Latina e i Caraibi (CEPAL), lunedì durante una cerimonia che segna la Giornata Nazionale cubana.

“Cuba è un esempio rilevante di quanto può essere fatto a favore della cooperazione Sud-Sud”, ha dichiarato Alicia Barcena, segretaria esecutiva della CEPAL.

Barcena e il Segretario Generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres si trovano a Cuba per la 37ª sessione della CEPAL, il secondo incontro annuale ospitato dall’isola e il primo dal trionfo della rivoluzione, che si svolgerà a L’Avana dall’8 all’11 maggio e che segna il 70° anniversario dell’agenzia.

“La CEPAL e il governo cubano hanno più volte sottolineato l’importanza di un approccio globale allo sviluppo, vale a dire uno sviluppo in cui l’economia avanza, con progresso sociale e rispetto per l’ambiente, portando allo sviluppo sostenibile”, ha affermato Barcena.

Ha riconosciuto che Cuba ha lavorato e collaborato con altri paesi per rafforzare la sanità e l’uguaglianza, affermando che “si tratta di una crescita per l’uguaglianza e di uguaglianza per la crescita”.

Barcena presenterà un rapporto sulle prestazioni dell’agenzia negli ultimi due anni, denominato “L’inefficienza della disuguaglianza” e i partecipanti approveranno il programma per i prossimi due anni, durante i quali Cuba assumerà la presidenza di turno.

Lunedì, la CEPAL ha firmato un accordo con l’Unione Europea che si impegna a promuovere lo sviluppo sostenibile in America Latina e nei Caraibi.

Antonio Guterres interverrà alla sessione di apertura della riunione dell’agenzia, nella quale saranno presenti ministri e funzionari di 46 Stati membri e 13 paesi associati.

“È un grande piacere tornare a Cuba. Sono stato qui 20 anni fa durante un Vertice Iberoamericano e ho ricordi molto piacevoli dell’ospitalità della gente e dei contatti con i governi latinoamericani e le autorità cubane”, ha detto Guterres, di nazionalità portoghese, al suo arrivo sull’isola.

Dopo aver fatto una passeggiata al centro storico de L’Avana, Guterres ha tenuto un incontro a porte chiuse con il nuovo presidente di Cuba, Miguel Diaz-Canel, presso il Palazzo della Rivoluzione, in cui hanno parlato dell’agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile in un “tumultuoso e pericoloso teatro globale”, secondo i resoconti dei media statali.

da TeleSur

traduzione L’AntiDiplomatico

foto: Abel Padrón Padilla/ ACN

antonio-guterres-recorre-la-habana-vieja-05antonio-guterres-recorre-la-habana-vieja-06

CUBA-RECORRE LA HABANA VIEJA SECRETARIO GENERAL DE LA ONU

 

 

 

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*