Notizie »

Tutta Cuba celebra il 1º Maggio

1ro-de-Mayo-dia-de-los-trabajadores-580x321Alle 7:30 a.m. cominciò l’atto di celebrazione del Giorno Internazionale dei Lavoratori nella Piazza della Rivoluzione Josè Martì. Mezz’ora prima, già a Santiago di Cuba avevano dato inizio alle attività. Nella Piazza de L’Avana si trovava il presidente dei Consiglio di Stato e dei Ministri, Generale dell’Esercito Raul Castro Ruz.

Il leader cubano è stato accompagnato dal primo vicepresidente Miguel Diaz-Canel, il presidente della Seychelles, Danny Faure, il segretario generale della Federazione Sindacale Mondiale, George Mavrikos; tra le altre personalità.

Con le parole di Ulises Guilarte de Nascimento, membro del Politburo del Partito Comunista di Cuba e segretario generale della Centrale dei Lavoratori si inaugurò la manifestazione. Guilarte convocò a continuare a seguire le idee del Comandante in Capo Fidel Castro Ruz, condannò il bloqueo contro Cuba, come l’occupazione illegale della Base Navale di Guantanamo e ratificò l’appoggio di Cuba al popolo venezuelano davanti all’assalto violento dell’opposizione.

Più di 1600 stranieri, rappresentanti di 349 organizzazioni sindacali, appartenenti a 86 paesi, si manifestano con i cubani nella capitale.

Con l’Inno del 1º Maggio, un gran cartello col messaggio: “La nostra forza è l’unità”, striscioni con l’immagine di Fidel e migliaia di bandiere cubane, iniziò la tradizionale manifestazione di fronte alla Piazza.  

Inoltre, il movimento operaio cubano espresse la sua solidarietà coi popoli che lottano contro le politiche discriminatorie nel mondo, l’appoggio ai popoli dell’America Latina e specialmente alla Rivoluzione Bolivariana ed al popolo venezuelano nella sua lotta per la sovranità ed autodeterminazione.

Inoltre, le manifestazioni costituiscono un appoggio ai meccanismi di integrazione economica, sociale e culturale della Comunità degli Stati Latinoamericani e Caraibici (CELAC), per affrontare con successo la sfida per conquistare un mondo migliore.

La festa per il Giorno Internazionale dei Lavoratori fu dedicata alle nuove generazioni che questo anno celebrano il 55ºanniversario dell’Unione dei Giovani Comunisti (UJC) e, in conseguenza, aprì la manifestazione una rappresentazione degli studenti delle scuole pedagogiche e dell’Università Tecnologica de L’Avana Josè Antonio Echeverria (CUJAE).

Il blocco di 50 mila giovani incluse membri degli Associazione Hermanos Saiz, delle federazioni degli Studenti della scuola media e Studentesca Universitaria; oltre a combattenti delle Forze Armate Rivoluzionarie ed il Ministero dell’Interno, studenti dell’Università di Scienze Informatiche.

da Cubadebate, testo e foto: L Eduardo Domínguez

1ro-de-Mayo-Noche-Marti-580x3871ro-de-Mayo-la-habana-580x3211ro-de-Mayo-dedicado-a-Fidel-580x8701ro-de-Mayo-Organizaciones-estudiantiles-580x3871ro-de-Mayo-plaza-de-la-revolucion-580x321

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*