Notizie »

In Honduras arrestano implicato in assassinio di Berta Caceres

Berta CaceresLe autorità honduregne confermarono oggi la cattura di un ottavo implicato nell’assassinio della leader ambientalista Berta Caceres.  

Secondo il comunicato pubblicato dal Ministero Pubblico, si tratta di Oscar Aroldo Torres, di 22 anni, che l’Agenzia Tecnica di Investigazione Criminale fermò nelle ultime ore nella città di La Ceiba per altri delitti, benché si constatasse che aveva un ordine di cattura in sospeso relazionato al caso.

Berta Caceres morì ultimata a colpi di arma da fuoco il 2 marzo scorso, quando uomini armati irruppero nella sua abitazione, ubicata nel dipartimento sudoccidentale di Intibucà.

Per il suo assassinato, che generò un’onda di ripudio internazionale, le autorità honduregne arrestarono fino ad ora sei persone, comprese alcune legate alla compagnia promotrice del progetto idroelettrico Agua Zarca, alla quale si oppose Caceres in difesa dell’ecosistema.

Frattanto, un settimo colpevole, che risultò essere un ex militar, fu arrestato il 12 gennaio nello stato messicano di Tamaulipas.

D’accordo con una relazione recente dell’organizzazione non governativa Global Witness, Honduras è il paese più letale del mondo per gli attivisti ambientali, con più di 80 assassini perpetrati solo negli ultimi tre anni.
da Prensa Latina

 

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*