Notizie »

Giorno storico per Colombia: Si firma a L’Avana l’Accordo finale, integrale e definitivo di pace

Humberto de la Calle, Ivan Marquez, Bruno RodriguezI delegati del Governo di Juan Manuel Santos e le Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia (FARC) hanno terminato più di quattro anni di conversazioni ed approvarono a L’Avana l’accordo finale, integrale e definitivo che chiude formalmente le negoziazioni di pace.  

Firmato nel Salone di Protocollo de El Laguito, a L’Avana, il documento accordato raccoglie tutto ciò che è necessario per finire un conflitto che nacque negli anni 60 e che ha lasciato migliaia di morti e milioni di sfollati. “La guerra è finita”, assicurò Umberto de la Calle, il negoziatore per il governo che presiede Juan Manuel Santos.

“Habemos Pacem”, scrisse nel suo account in Twitter il leader guerrigliero Ivan Marquez, firmatario dell’accordo per le FARC-EP.

“Siamo giunti ad un accordo finale, integrale e definitivo sulla totalità dei punti”, comincia il testo dell’Accordo, letto dai garanti di Cuba e Norvegia, Rodolfo Benitez e Dag Nylander, rispettivamente, davanti alla presenza del cancelliere cubano Bruno Rodriguez Parrilla, ed i capi negoziatori Umberto de la Calle ed Ivan Marquez.

Dopo la firma dell’accordo, il Congresso riceverà il testo ed una volta conosciuto il contenuto completo, deve dare la sua autorizzazione e convocare un referendum per i 34 milioni di elettori colombiani affinché rispondano ad una domanda semplice sulla loro posizione rispetto alla pace. La consultazione potrebbe portarsi a termine in ottobre.

Se la maggioranza dice sì alla pace, si firmerà l’accordo anche a Bogotà, se tutto va bene, prima di fine dell’anno. E lì sarà quando comincia il trasferimento dei guerriglieri verso i sentieri e gli accampamenti dove si produrrà il disarmo ed il processo di reintegrazione alla vita civile.

da Cubadebate

traduzione di Ida Garberi

foto: AP

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*