Notizie »

Ecuador comincia a facilitare il visto ai viaggiatori cubani che partono questo 1° dicembre

Soraya Encalada

Soraya Encalada

La console dell’Ecuador a L’Avana, Soraya Encalada, informò i cubani che hanno il passaggio aereo per Quito e Guayaquil, che cominceranno a concedersi i visti, tale e come informò la Cancelleria di questo paese, dando priorità a quelli che viaggino domani.  

Il conferimento del visto comincerà da quelli che hanno biglietto di viaggio con data di imbarco il 1° dicembre, confermò la Console che darà in breve una conferenza stampa alla quale assisterà Cubadebate, che si trova nelle vicinanze dell’Ambasciata di Quito a L’Avana.

Parlando alle centinaia di persone riunite vicino alla sede diplomatica, la funzionaria commentò che il pagamento del visto -30 CUC – si farà, per adesso, arrivando in territorio ecuadoriano e che l’Ambasciata a L’Avana lavorerà fino all’ora che sia necessario, fino all’alba per garantire che i viaggiatori possano abbordare i loro voli il 1° dicembre.

Domani martedì, a partire dalle 8:30 AM, si attenderanno quelli che viaggino il giorno dopo, fino a che siano concessi tutti i visti alle persone che comprarono il loro biglietto prima del 26 novembre, come si è informato anteriormente.

Encalada, che ha ricevuto vari applausi dialogando col pubblico in vicinanza dell’Ambasciata, ha chiesto ai cubani che aspettano per il loro visto, l’appoggio di facilitare l’entrata al Consolato a quelli che hanno bisogno di una pratica rapida.

I viaggiatori devono fare vedere nell’ufficio consolare il passaggio ed il passaporto, e consegnare una fotocopia di entrambi, per realizzare la pratica nel pomeriggio.

L’ingiunzione di visto di turismo non chiude le porte ai cubani, reiterò la diplomatica. Il Consolato concederà automaticamente il visto di turista per i cittadini cubani che abbiano acquisito il loro biglietto fino al 26 novembre 2015.

Ogni acquisizione posteriore dovrà sottostare alla nuova normativa applicata dal Governo ecuadoriano, ha detto.

Il consolato stabilì un programma per il conferimento dei visti nei prossimi giorni che si informerà attraverso i mass media cubani.

Dopo il dialogo con la Console, la maggioranza delle persone che aspettavano per una comunicazione dell’Ambasciata, sono andati via e solo sono rimasti quelli che hanno bisogno della pratica per viaggiare questo martedì. Encalada ha chiesto scusa alla popolazione per il ritardo nel dare i dettagli del procedimento che doveva valutarsi con Quito, ha assicurato.

di Rosa Miriam Elizalde

foto: David Vazquez

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*