Notizie »

Matteo Renzi presiede Forum Economico Italia-Cuba a L’Avana

Il Primo ministro italiano, Matteo Renzi, presidiò questa mattina l’inaugurazione del Foro Economico Italia-Cuba, con sede nella capitale cubana. Renzi si riferì alle potenzialità di Cuba come socio. “Ho visto la magia di questa città, e la tendenza nel turismo indica che, più che di un bel posto, si tratta di un luogo con anima. (…) È la forza culturale, la capacità innovatrice” quello che più favorisce l’Isola, ha commentato.  

Si riferì al settore immobiliare come uno dei punti che potrebbe fortificare lo scambio. Inoltre, menzionò potenzialità nell’agricoltura e nell’agro-industria, come le energie rinnovabili. “Aspiriamo a che siano il 24% per 2030”, ha precisato.

Da parte sua, il Ministro cubano di Commercio Estero ed Investimento Straniero commentò che l’ampia e diversa presenza di imprenditori italiani nel forum è un segno dell’ottimo stato della cooperazione tra i due paesi nell’ambito commerciale. Si riferì alla Legge 118 per l’Investimento Straniero come una nuova “cornice giuridica stabile, moderna e flessibile” che dispone le condizioni necessarie per l’esercizio dell’investimento di capitali esteri.

Inoltre, commentò che il paese ha stabilito come priorità i suoi compromessi con soci stranieri, fatto che ha favorito il recupero e la crescita della sua credibilità nel mercato internazionale.

Si riferì alle relazioni con gli Stati Uniti come caratteristiche di un nuovo scenario nell’Isola, sebbene continua vigente il bloqueo economico, commerciale e finanziario che è stato respinto internazionalmente questo martedì per 24° occasione alle Nazioni Unite.

Questa mattina sono stati sottoscritti due accordi: un Memorandum tra il MINAG ed il Ministero di Sviluppo dell’Italia per la fattoria modello; ed un Accordo tra la Camera di Commercio cubana e Confindustria, dell’Italia.

Condivisero l’inaugurazione del forum, inoltre, il Sig. Carmine Robustelli, Ambasciatore italiano a Cuba; Lisa Ferrarini, Vicepresidente per l’Europa della Confindustria-Italia; Orlando Hernandez Guillen, Presidente della Camera di Commercio di Cuba; Carlo Calenda, Vice ministro di Sviluppo Economico dell’Italia ed Alba Beatriz Soto, Ambasciatrice cubana in Italia.

La parte cubana era rappresentata nel Forum imprenditoriale, tra gli altri, da Artex, CUBARON, Azienda Cubana Esportatrice di Zucchero ed i suoi Derivati, GAE, Gaviota, Palmares, MINAG, etc.

Turismo, trasporto, ingegneria, energia, miniere e settore agro-alimentare sono tra i principali titoli contemplati negli accordi bilaterali, che, secondo il primo ministro italiano, possono “raggiungere grandi risultati.”

Renzi che è arrivato proveniente dalla Colombia, dopo visitare anche Cile e Perù, sarà ricevuto dal presidente Raul Castro, nel Palazzo della Rivoluzione. Il governante italiano restituisce così una breve visita che gli ha fatto Raul nel maggio scorso, quando ha avuto un colloquio anche col papa Francesco nel Vaticano.

Italia, ottavo socio commerciale di Cuba con uno scambio bilaterale di 420 milioni di dollari nel 2014, cominciò a preparare presto la visita di Renzi, con l’invio in marzo del sottosegretario di Relazioni Estere e Cooperazione Internazionale, Paolo Gentiloni, che è stato ricevuto dal presidente cubano.

traduzione di Ida Garberi

foto Ismael Francisco

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*