Notizie »

Gli introiti di Cuba per i servizi medici che finanziano la sua sanità pubblica: affare o atto di giustizia sociale?

La recente decisione del Governo di Cuba di consentire la re-incorporazione, al loro vecchio lavoro nell’isola, dei professionisti medici che avevano usufruito dei programmi di adescamento del Governo USA (1) ha spiazzato non pochi media internazionali, interessati nel continuare a proiettare un’immagine punitiva e repressiva dello Stato cubano (2).

Ricordiamo che, dal 2006, un programma chiamato “Cuban Medical Professional Parole” concede asilo politico -e residenza negli USA- a qualsiasi cooperante sanitario, di Cuba, lo richieda (3).

Il quotidiano spagnolo ABC affermava che con questa misura il governo cubano “ha posto un ponte d’oro perché ritornino” questi medici (4). Curioso “ponte d’oro” perché, nella stessa notizia, il giornale affermava che a queste persone aspettano -nell’isola- : “pessime condizioni di lavoro” e bassi salari.

La spiegazione di questa misura “conciliante” dell’Avana sarebbe, secondo l’ABC, che detti “professionisti scarseggiano in un paese esportatore di servizi”. Così, il giornale è tornato alla carica contro la cooperazione medica cubana nel mondo, che descrive come un mero “affare” (5).

Negli ultimi anni, il Governo di Cuba ha iniziato a chiedere ai governi con i quali ha accordi di cooperazione medica una compensazione economica per le spese e servizi (6), adattata alle condizioni di ciascun paese. Ricordiamo che Cuba ha cooperazione medica in nazioni con forti proventi petroliferi, come Qatar, Brasile, Venezuela, Sud Africa e Angola (7) (8). E che in paesi come Haiti, Niger, Honduras ed Eritrea Cuba continua a sostenere tutti i costi della missione senza alcuna controprestazione economica (9).

Data l’entità di tale cooperazione -con 50.000 professionisti della salute in 68 paesi (10)- che un paese povero come Cuba chieda una compensazione economica è qualcosa di giusto e comprensibile. Questo apporta al paese più di 6000 milioni di dollari l’anno che, oltre a garantire ai medici all’estero un salario superiore a quello sull’ Isola servono per autofinanziare il sistema sanitario cubano (11).

Qui sta il problema: che tali ingressi non vanno nelle tasche di ricchi azionisti, o ingrossano i conti di alti funzionari. Né convertono i medici cubani in una classe “esclusiva” nello stile di quanto avviene in America Latina (12): un’anomalia “ideologica” che deve continuare ad essere demonizzata dai media come ABC. Un giornale che, curiosamente, ha pubblicato negli ultimi anni 478 notizie (13) -la maggior parte di stucchevoli lodi- sulla società privata di servizi medici Sanitas (14), beneficiaria della privatizzazione degli ospedali pubblici (15) e il cui utile -solo nel 2013- è stato di 148.9 milioni di euro (16) … che -in questo caso- sì finirono nei conti di azionisti miliardari.

Naturalmente, delle pratiche di lavoro abusive di detta azienda e delle ripetute proteste da parte dei sindacati, noi non leggeremo in questo -né in qualsiasi altro grande quotidiano spagnolo- neppure mezza parola (17).

 

di José Manzaneda, coordinatore Cubainformación

Tradotto da Francesco Monterisi

(1) http://www.cuba.cu/noticia/actualidad/2015-09-04/cuba-garantiza-servicios-de-salud-a-su-pueblo/27221/politica-y-gobierno/8

(2) http://es.panampost.com/panam-staff/2015/10/13/cuba-permite-reingresar-a-medicos-que-desertaron-en-el-extranjero/

(3) http://www.cubainformacion.tv/index.php/component/content/20517?task=view

(4) http://www.abc.es/internacional/20151014/abci-cuba-regreso-medicos-desertores-201510131940.html

(5) http://www.abc.es/internacional/20141024/abci-dictadura-cubana-diplomacia-batas-201410222020.html

(6) http://www.cubadebate.cu/noticias/2013/06/03/analizo-consejo-de-ministros-asuntos-vitales-para-la-economia-nacional/#.Vh4Gf240Z8E

(7) http://www.cubadiplomatica.cu/qatar/ES/RelacionesBilaterales/tabid/19566/ctl/Details/mid/30216/ItemID/23981/Default.aspx

(8) http://www.granma.cubaweb.cu/2013/08/19/cubamundo/artic03.html

(9) http://www.diarioextra.com/Noticia/detalle/269310/cuba-promete-devolver-puestos-de-trabajo-a-medicos

(10) http://www.cubainformacion.tv/index.php/internacionalismo-cubano/55529-cuba-tiene-50000-medicos-por-todo-el-mundo

(11) http://cubainformacion.tv/index.php/lecciones-de-manipulacion/58530-ino-sorprende-que-ban-ki-moon-pida-ayuda-contra-el-ebola-a-cinco-potencias-mundiales-y-a-un-pequeno-pais-del-sur

(12) http://www.cubainformacion.tv/index.php/internacionalismo-cubano/62745-cerca-de-250-estudiantes-de-eeuu-cursan-en-las-escuelas-de-medicina-de-cuba

(13) http://www.abc.es/hemeroteca/sanitas

(14) http://sevilla.abc.es/hemeroteca/historico-12-08-2009/sevilla/Economia/oscar-marquez-nuevo-director-de-sanitas-en-andalucia-y-extremadura_1023264512082.html

(15) http://www.abc.es/local-madrid/20130608/abci-empresas-gestion-sanidad-madrid-201306081410.html

(16) http://www.puntoseguro.com/noticias-de-seguros/sanitas-factura-un-145-mas-y-mejora-su-beneficio-un-115-en-2013

(17) http://www.fesugt.es/noticias/20140317-sanitas-recorta-derechos-a-sus-trabajadores-para-seguir-incrementando-beneficios/

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*