Notizie »

Cinque milioni di persone hanno bisogno di aiuto umanitario in Ucraina, secondo ONU

Circa cinque milioni di persone hanno bisogno di aiuto umanitario in Ucraina, dove il conflitto nel sudest del paese genera conseguenze devastatrici per la popolazione, ha denunciato oggi un portavoce delle Nazioni Unite.  

In dichiarazioni alla stampa, Jens Laerke, portavoce dell’Ufficio di Coordinazione dei Temi Umanitari (OCHA), ha precisato, che i piani di assistenza attualmente abbracciano tre milioni 200 mila ucraini.

Secondo il funzionario, le operazioni per mitigare l’impatto dei combattimenti tra il Governo ed i ribelli a Donetsk ed a Lugansk affrontano una mancanza seria di finanziamento, perché dispongono appena del 24% del denaro sollecitato.

Larke ha spiegato che il panorama umanitario complesso include più di un milione 300 mila sfollati interni negli ultimi 15 mesi, che ubicano Ucraina tra i 10 stati con maggiore quantità di persone obbligate ad abbandonare le loro case e muoversi dentro il loro paese per scappare dalla violenza.

Ha ricordato che in questo periodo sono morti almeno sei mila 454 esseri umani e 16 mila 146 sono stati feriti dalle ostilità belliche, che stanno aumentando a dispetto degli accordi di febbraio scorso a Minsk, promossi da Russia, Francia e Germania.

D’accordo col portavoce dell’OCHA, particolare preoccupazione generano gli scontri tra l’esercito e gli insorti nella località di Marinka.

Lì rimangono assediate circa 10 mila persone senza acqua potabile e risorse basilari per sopravvivere.

Recentemente, il Consiglio di Sicurezza dell’ONU è tornato ad analizzare la crisi che ebbe come detonante il golpe di Stato del febbraio del 2014, che spinto dall’Occidente, ha abbattuto il presidente Viktor Yanukovich e portò al potere alcune autorità di marcata posizione anti-russa.

Come risultato delle posizioni di Kiev ed i suoi vincoli con gruppi estremisti, i ribelli dichiararono l’indipendenza di Donetsk e Lugansk, nella regione del Donbass.

Per Nazioni Unite non esiste una soluzione militare al conflitto ucraino, criterio appoggiato dalla comunità internazionale, che patrocina il rispetto agli accordi della capitale di Bielorussia.

(Con informazione di Prensa Latina)

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*