Notizie »

Gli USA tolgono Cuba dalla lista dei paesi sponsor del terrorismo

Gli Stati Uniti hanno tolto Cuba dalla lista degli sponsor del terrorismo, ha riferito una nota ufficiale.

Il portavoce del Dipartimento di Stato nordamericano, Jeff Rathke, in una nota ufficiale ha detto che “i 45 giorni di preavviso al Congresso sono scaduti ed il Segretario di Stato ha preso la decisione finale di interrompere la designazione di Cuba come uno stato sponsor del terrorismo, e oggi diventa efficace, 29 maggio”.

L’elenco è redatto unilateralmente da Washington e Cuba è stato inclusa dal 1982.

La nota precisa che gli Stati Uniti hanno alcune differenze con L’Avana, ma non ci sono criteri rilevanti per mantenere questa la politica e l’azione riflette la convinzione nordamericana che Cuba risponde ai criteri di esclusione.

Dal momento dell’avvio dei negoziati nel mese di gennaio per ripristinare le relazioni diplomatiche con gli Stati Uniti, Cuba ha sempre detto che la sua uscita dalla lista degli sponsor del terrorismo è una questione di giustizia elementare, non avrebbe mai dovuto essere messa in questa lista.

Questo atto, insieme con una soluzione per le finanze dell’Ufficio di Interessi di Cuba a Washington, che da oltre un anno non aveva una banca per le sue operazioni, sono stati due dei punti focali della parte cubana per ripristinare i legami bilaterali e l’apertura delle ambasciate.

Tuttavia, il ripristino dei collegamenti è solo la prima parte del lungo processo di normalizzazione delle relazioni tra i due Paesi vicini, rotti da Washington da più di mezzo secolo.

Per Cuba, la normalizzazione dei rapporti con gli Stati Uniti passa attraverso la revoca del bloqueo di Washington contro L’Avana, la restituzione del territorio occupato della Base Navale di Guantanamo, la cessazione di trasmissioni illegali della radio e della televisione e la compensazione per i danni causati dalle misure economiche.

Per essere efficace, la decisione richiede la sua pubblicazione nel registro federale, il giornale ufficiale degli Stati Uniti, anche se l’ufficio diplomatico ha detto che la decisione diventa operativa immediatamente.

da Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

1 Comentario

Hacer un comentario
  1. Perico Paolo / Senor

    Era ahora quei a los Gobierno de los Estados Unidos se illuminava la coscenzia!
    Que El companero Raul, Comandante en jefe de la Republica de Cuba veda siempre delante a Usted la estrella “polar” que le indique la carretera por la Victoria final!
    !hasta la Victoria siempre!
    Viva Cuba
    Viva la Revolucion cubana!

    Responder     

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*