Notizie »

E’ cominciata l’VIII Giornata cubana contro l’omofobia e la transofobia

Questa mattina in una conferenza stampa nel Centro Nazionale di Educazione Sessuale (Cenesex), è stata inaugurata la 8° Giornata Cubana contro l’omofobia e la transofobia.  

L’incontro è stato presieduto da Mariela Castro Espin, direttrice del Cenesex, Manuel Vasquez, che dirige i Servizi di Orientazione Giuridica del Cenesex, ed il giornalista ed attivista LGBTI Francisco Rodriguez Cruz.

La Giornata questo anno presenta una nuova campagna, il suo slogan è “mi aggiungo”, e cerca sensibilizzare la popolazione dei centri lavorativi, perché i maggiori spazi di vulnerabilità delle persone LGBTI si trovano nell’ambiente familiare e professionale. Per ciò conterà sull’assistenza di più di 100 leader sindacali e col Segretario Generale della CTC.

Benché la campagna anteriore non concludesse con la “spilla d’oro” che i suoi organizzatori aspettavano —un nuovo codice di famiglia—si aspetta che l’attuale contribuisca ad allertare sulla necessità di un sistema giuridico che propizi il rispetto alla libera e responsabile orientazione sessuale e di genere.

Diana Sacayan, dell’Argentina, che forma parte della squadra del Programma di Diversità Sessuale dell’Istituto Nazionale contro la Discriminazione, la Xenofobia ed il Razzismo (INADI), era anche presente questa mattina. Il suo intervento si incentrò nel ringraziare per l’opportunità, perché considera che viene alla Giornata per continuare ad approfondire la sua conoscenza, in “questo processo rivoluzionario tanto bello che è Cuba.”

D’altra parte, Federico Graña, attivista uruguaiano, considera che il lavoro che fa il Cenesex è la base affinché le legislazioni si realizzino, ed è essenziale per potere avanzare in questo tipo di processi.

La Giornata includerà eventi teorici, incontri sportivi e proposte musicali. Il riconosciuto musicista Isaac Delgado espresse questa mattina che agirà in rappresentazione della comunità artistica e culturale di Cuba. La sua contribuzione è stata quella di incorporare alla causa del movimento LGBTI cubano artisti internazionali, come la cantante di soul nordamericano Thelma Houston ed il gruppo di rock messicano Quetzal.

Forse il fatto più importante di questa edizione è che saranno presenti diverse autorità religiose, come è il caso dello Stimabile Troy Perry, del Canada, vescovo fondatore della Chiesa della Comunità Metropolitana.

L’inizio della Giornata si è concluso con l’inaugurazione di un’esposizione di Byron Motley nel quale si mostrano fotografie dei momenti più importanti dell’edizione anteriore dell’evento.

da Cubadebate

di Paola Cabrera Rodriguez

foto di Ladyrene Perez

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*