Notizie »

Fidel Castro consiglia ai giovani di crescere con le lezioni della storia

Il leader storico della Rivoluzione Cubana, Fidel Castro, ha consigliato ai giovani di estrarre dal passato glorioso le lezioni che possano farli crescere oggi.   

È molto importante che abbiate potuto fare questo viaggio, non è un fatto di curiosità ma di conoscenza, che è un bene che possiate tenerla, ha detto in una conversazione telefonica coi membri del Distaccamento 70° anniversario dell’entrata di Fidel all’Università de L’Avana.

Loro realizzano dal passato 11 aprile un percorso per importanti luoghi del paese denominato Conquistando la Storia.

D’accordo con il quotidiano Juventud Rebelde, Fidel si è informato sui posti visitati dalla comitiva il passato sabato dopo la loro uscita dalla capitale.

Informandosi sui dettagli di ogni tipo, includendo le questioni logistiche, Fidel ha suggerito agli universitari di seguire l’orma di El Mayor (Ignacio Agramonte y Loinaz) e la gesta indipendentista “mambisa” in terra di Camaguey.

In relazione con la sua casa natale a Biran, Fidel ha chiesto ai ragazzi di percorrere le terre che occupava l’United Fruit Company e spiegò loro che la compagnia contava su circa 140 mila ettari seminati solo di canna da zucchero e dava unicamente lavoro per tre mesi.

“Casa mia vi sembrerà bella, questo è adesso”. “Nella mia epoca non c’era niente, non c’era neanche la radio, unicamente un telefono di quelli a campana, con una manovella per la comunicazione dello zuccherificio”, ha commentato il leader rivoluzionario.

Siate felici di essere nati in questa epoca che benché sia più pericolosa di tutte quelle che l’uomo ha vissuto, quell’altra era peggio…, ha condannato Fidel.

Nel territorio di Santiago, il Distaccamento 70° anniversario ha reso omaggio all’Eroe Nazionale Josè Martì, presso il Mausoleo dove riposano i suoi resti nel cimitero di Santa Ifigenia, ha visitato quello che era il Quartel Moncada (convertito in Città Scolastica dal Governo Rivoluzionario -, oltre al Mausoleo degli Eroi e dei Martiri del II Fronte Orientale Frank Pais.

Inoltre, i membri del contingente si sono informati dei grandi progetti che si stanno preparando per salutare il mezzo millennio della fondazione della cittadina di Santiago ed il 62°anniversario dell’assalto al Moncada.

Fidel Castro si congratulò con il Distaccamento e si interessò per la siccità che vive la provincia.

da Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*