Notizie »

Procura Generale arresta Josè Luis Abarca per omicidio

La Procura Generale dello stato di Guerrero (sud del Messico) ha dettato l’arresto di Josè Luis Abarca, ex sindaco di Iguala, per i delitti di omicidio nei fatti del 26 settembre, dove 6 persone sono morte, tre di loro studenti. Inoltre, per la sparizione di 43 studenti di pedagogia di Ayotzinapa.

L’organo giudiziale ha ricordato che dall’8 ottobre si è promosso presso il Congresso Statale un giudizio di revoca del mandato contro il sindaco, poiché con la sua condotta omissiva ha violentato le garanzie individuali e sociali della popolazione.

Posteriormente, il 17 ottobre, il Congresso dello Stato ha approvato il giudizio di revoca del mandato, determinazione che è stata notificata al Pubblico Ministero. In quella stessa data, la Procura Generale ha accusato formalmente Abarca per la sua probabile responsabilità nel caso Iguala ed il 27 ottobre ha ottenuto l’ordine di cattura.

Abarca è stato fermato insieme a sua moglie il 4 novembre dalla Polizia Federale del Messico in una casa di Iztapalapa, in Città del Messico (centro). Un giorno dopo, la Procura Generale della Repubblica l’ha trasportato nella prigione di massima sicurezza dell’Altopiano, nello Stato del Messico, per crimine organizzato, omicidio e sequestro.

Le istruttorie della Procura Generale della Repubblica hanno rivelato che Abarca ha ordinato alla polizia locale di “affrontare” gli studenti, per evitare che questi arrivassero ad un evento di sua moglie.

Josè Luis Abarca ha abbandonato il municipio dopo culminare il suo discorso per sollecitare un permesso per separarsi dal suo incarico per 30 giorni, come l’ha annunciato il presidente messicano Enrique Peña Nieto, con l’argomento di contribuire con le investigazioni per i fatti violenti che hanno lasciato sei morti e 17 feriti il passato 26 settembre.

preso da Telesur

traduzione di Ida Garberi

1 Comentario

Hacer un comentario
  1. loredana de martinis / Josèluisabarca

    non basta arrestare Abarca è troppo poco Enrique Pena Nieto si deve dimettere ,anche lui è colpevole

    Responder     

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*