Notizie »

Presentano a L’Avana un libro sui Cinque: Ritratto di un’assenza

E’ stato presentato questo venerdì a L’Avana un libro che racconta il caso dei Cinque cubani condannati negli USA, e che abbraccia la storia di questi Eroi in tutta la loro dimensione umana.

Dopo due anni di profonda investigazione esce alla luce Ritratto di un’assenza, titolo del testo scritto da due giovani giornalisti Nyliam Vazquez ed Oliver Zamora, pubblicato dalla casa editrice Capitan San Luis.

D’accordo con gli autori, la pretesa di questo nuovo testo è avvicinare Gerardo Hernandez, Ramon Labañino, Antonio Guerrero, Fernando Gonzalez e Renè Gonzalez al lettore, al di sopra dei manifesti e dei discorsi abituali.

“Stiamo parlando di cinque uomini speciali che stanno vivendo una circostanza ingiusta da 16 anni e meritano essere conosciuti da un altro punto di vista”, ha riferito Vazquez, presentando il testo.

Oltre a questi patrioti, nel testo sono protagonisti i loro parenti, che mantengono una lotta instancabile per il ritorno di Gerardo, Ramon ed Antonio, ed hanno visto rovinare molti progetti di vita per la prolungata lontananza dei loro cari.

Il libro è diviso in quattro capitoli che raccolgono passaggi della storia del terrorismo contro Cuba, la partenza dei Cinque verso gli USA fino al loro arresto, il 12 settembre 1998; il fraudolento processo legale al quale sono stati sottomessi e la crescente solidarietà internazionale intorno alla loro causa.

Zamora, anche analista di temi internazionali in spazi televisivi e della radio, ha commentato che un altro degli obiettivi del testo è arrivare al pubblico statunitense, la cui maggioranza non conosce il caso dovuto al silenzio informativo imperante nella grande stampa statunitense.

Ritratto di un’assenza contiene, inoltre, opere dell’artista plastico Renè Rancaño, confezionate specialmente per il libro, e fotografie inedite del fotoreporter di Cubadebate, Ismael Francisco Arceo.

Con informazioni dell’AIN

traduzione di Ida Garberi

Un libro che racconta il caso dei Cinque cubani condannati negli USA, e che abbraccia la storia di questi Eroi in tutta la loro dimensione umana, è stato presentato questo venerdì a L’Avana.

Dopo due anni di profonda investigazione esce alla luce Ritratto di un’assenza, titolo del testo scritto da due giovani giornalisti Nyliam Vazquez ed Oliver Zamora, pubblicato dalla casa editrice Capitan San Luis.

D’accordo con gli autori, la pretesa di questo nuovo testo è avvicinare Gerardo Hernandez, Ramon Labañino, Antonio Guerrero, Fernando Gonzalez e Renè Gonzalez al lettore, al di sopra dei manifesti e dei discorsi abituali.

“Stiamo parlando di cinque uomini speciali che stanno vivendo una circostanza ingiusta da 16 anni e meritano essere conosciuti da un altro punto di vista”, ha riferito Vazquez, presentando il testo.

Oltre a questi patrioti, nel testo sono protagonisti i loro parenti, che mantengono una lotta instancabile per il ritorno di Gerardo, Ramon ed Antonio, ed hanno visto rovinare molti progetti di vita per la prolungata lontananza dei loro cari.

Il libro è diviso in quattro capitoli che raccolgono passaggi della storia del terrorismo contro Cuba, la partenza dei Cinque verso gli USA fino al loro arresto, il 12 settembre 1998; il fraudolento processo legale al quale sono stati sottomessi e la crescente solidarietà internazionale intorno alla loro causa.

Zamora, anche analista di temi internazionali in spazi televisivi e della radio, ha commentato che un altro degli obiettivi del testo è arrivare al pubblico statunitense, la cui maggioranza non conosce il caso dovuto al silenzio informativo imperante nella grande stampa statunitense.

Ritratto di un’assenza contiene, inoltre, opere dell’artista plastico Renè Rancaño, confezionate specialmente per il libro, e fotografie inedite del fotoreporter di Cubadebate, Ismael Francisco Arceo.

Con informazioni dell’AIN

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*