Notizie »

Kissinger tracciò piani segreti per attaccare e bloccare Cuba nel 1976

Il quotidiano The New York Times, nella sua edizione di oggi, ha pubblicato che documenti declassificati della Biblioteca Presidenziale Gerald R. Ford hanno rivelato i piani tracciati per lanciare attacchi aerei contro Cuba nel 1976, la cui paternità è attribuita all’allora sottosegretario Henry A. Kissinger.  

Questi documenti sono stati declassificati a richiesta di un gruppo di investigatori statunitensi dell’Archivio Nazionale di Sicurezza e la rivelazione appare nella pagina A12 dell’edizione di questo mercoledì del diario newyorchese.

Si spiega nei fascicoli la convocazione di Kissinger ad un gruppo di alti funzionari statunitensi, per lavorare nelle possibili misure di rappresaglia contro Cuba per appoggiare militarmente la lotta del popolo dell’Angola, a richiesta del governo di questo paese africano.

Rivela il New York Times che i funzionari convocati da Kissinger avevano abbozzato piani per attaccare porti ed installazioni militari cubane ed includevano un piano di invio di battaglioni di infanti di marina alla Base Navale di Guantanamo, territorio illegalmente occupato dagli Stati Uniti dal 1902.

Il piano ordito dall’ex segretario di Stato, sotto il mandato del presidente Gerald Ford, suggeriva l’utilizzo di decine di aeronavi di combattimento e di minare i porti cubani.

Kissinger ha elaborato proposte per un eventuale blocco militare delle coste cubane, a dispetto di rendersi conto che queste azioni condurrebbero ad un conflitto con l’allora Unione Sovietica, stretto alleato di Cuba.

“Se decidiamo utilizzare il potere militare, deve essere un successo”, ha affermato Kissinger in una riunione, secondo i documenti declassificati.

“Non esistono operazioni compiute solo a metà. Se ci decidiamo per un blocco, deve essere implacabile, rapido ed efficiente”, ha sottolineato Kissinger quasi 40 anni fa.

Le note date a conoscere, mostrano che Donald H. Rumsfeld che è stato segretario della Difesa degli Stati Uniti (1975-1977), sotto la presidenza di Ford, ed un’altra volta durante la presidenza di George W. Bush, era anche presente nella riunione in cui Kissinger ha ordinato elaborare il piano di contingenza contro Cuba.

Tanto Kissinger che ora ha 91 anni, e Rumsfeld, di 82, si sono rifiutati di commentare dopo che si sono rivelati i documenti appena declassificati.

I piani di Kissinger che si stavano preparando durante la campagna elettorale del 1976 negli Stati Uniti, non si sono realizzati per la vittoria ed elezione alla presidenza del democratico Jimmy Carter.

I documenti citati dal New York Times appaiono nel libro Back Channel to Cuba, degli investigatori statunitense William M. Leogrande, professore della scuola di Temi Pubblici dell’Università Americana a Washington, D.C., e Peter Kornbluh, direttore del Progetto di Documentazione del Cile e di Cuba dell’Archivio di Sicurezza Nazionale.

Con informazione di Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

foto Pool New/Reuters

1 Comentario

Hacer un comentario

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*