Notizie »

La repubblicana Ros-Lehtinen coinvolta con imprenditori ecuadoriani corrotti

Ileana Ros-Lethinen

Ileana Ros-Lethinen

La congressista repubblicana Ileana Ros-Lehtinen, rappresentante della Florida, è intervenuta a favore di due banchieri ecuadoriani che sono ricercati nel loro paese per appropriazione indebita, ha riferito oggi la stampa statunitense.

Secondo il giornale “The Daily Beast”, quando la legislatrice era presidentessa del Comitato degli Affari Esteri della Camera dei Rappresentanti, ha inviato lettere alle varie istituzioni governative a sostegno dei fratelli William e Roberto Isaias, condannati in contumacia in Ecuador da più di un decennio.

Oltre a difendere i fratelli, che stavano sollecitando la residenza negli Stati Uniti ed ora vivono in Coral Gables, Ros-Lehtinen ha usato la sua influenza a beneficio di altri familiari dei fuggitivi, che a sua volta hanno donato almeno 23.700 dollari per le sue campagne negli ultimi quattro anni.

A tal fine, tra marzo del 2011 e dicembre del 2013, la deputata ha scritto lettere per il sotto segretario di Stato per gli Affari dell’Emisfero Occidentale, Arturo Valenzuela, l’ex segretaria di Stato, Hillary Clinton; la vice direttrice dell’Ufficio di Cittadinanza ed Immigrazione a Miami, Linda Swacina; e la direttrice della sede a Washington di questa stessa entità, Lori Scialabba.

Ros-Lehtinen ha consegnato al The Daily Beast le copie di queste lettere ed ha difeso le sue azioni sulla base del fatto che non ha operato in forma incorretta ed era una questione di routine del servizio ai votanti.

“Come membro che rappresenta l’area in cui vivono membri della famiglia Isaias e durante il mio mandato come presidentessa del Comitato per gli affari esteri, ho inviato lettere all’Ufficio di Cittadinanza ed Immigrazione ed al Dipartimento di Stato”, ha confermato la deputata.

I due ecuadoriani sono ricercati nel loro paese dal crollo della loro banca Filobanco nel 1998 e, secondo una sentenza del tribunale, sono scappati con più di 100 milioni di dollari rubati dalle casse dell’istituzione.

Nella sua battaglia per stabilirsi legalmente negli Stati Uniti hanno anche ricevuto il sostegno del senatore democratico Robert Menendez, che è sotto inchiesta da parte del FBI per questo caso, che lui nega attualmente.

I fratelli Isaias hanno anche contribuito alle campagne del senatore Bill Nelson, della rappresentante e presidentessa del Comitato Nazionale Democratico, Debbie Wasserman-Schultz, e del rappresentante Joe Garcia, tutti democratici.

Le loro donazioni erano indirette, perché non sono cittadini statunitensi.

da Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*