Notizie »

In ambiente rispettoso si sono sviluppate le conversazioni migratorie Cuba-USA

Dichiarazione alla stampa della delegazione cubana alla ronda di conversazioni migratorie con gli Stati Uniti, L’Avana, 9 gennaio 2014

Il 9 gennaio 2014, si è realizzata una nuova ronda di conversazioni migratorie tra le delegazioni degli Stati Uniti e Cuba, presiedute, rispettivamente, per il sottosegretario assistente per i Temi dell’Emisfero Occidentale del Dipartimento di Stato, Edward Alex Lee e la direttrice generale degli Stati Uniti del Ministero di Relazioni Estere, Josefina Vidal Ferreiro.

La riunione si è sviluppata in un ambiente rispettoso. Si è analizzato lo stato di compimento degli accordi migratori vigenti tra i due paesi, includendo le misure intraprese da entrambe le parti per affrontare l’emigrazione illegale ed il contrabbando di emigranti. La delegazione cubana ha insistito nuovamente in che questi fenomeni non potranno sradicarsi né si potrà ottenere un flusso migratorio legale, sicuro ed ordinato tra Cuba e gli Stati Uniti, mentre non si abroghi la politica dei piedi secchi-piedi bagnati e la Legge di Aggiustamento Cubano che costituiscono il principale stimolo alle uscite illegali ed agli arrivi irregolari di cittadini cubani nel territorio nordamericano.

I rappresentanti cubani hanno offerto, d’altra parte, informazione aggiornata sull’implementazione dei nuovi procedimenti migratori a Cuba, oltre agli accordi migratori sottoscritti con altri paesi della regione come parte della politica di Cuba diretta a regolarizzare i movimenti migratori reciproci.

Durante i contatti sostenuti nella cornice della ronda migratoria, la delegazione cubana ha espresso la sua disposizione a continuare gli scambi su temi di interesse mutuo per la loro importanza per i due paesi.

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*