Notizie »

Bolivia promuoverà un ordine mondiale giusto e sostenibile

Evo Morales, mandatario della Bolivia, ha assicurato oggi che, dalla presidenza del Gruppo dei 77 più Cina, il paese sud-americano promuoverà un ordine mondiale pacifico, giusto e basato sull”armonia con la natura.

Per Morales la costruzione senza esclusioni di un nuovo ordine internazionale passa per l”impulso con 10 obiettivi che ha esposto nell”evento, che ha contato con la presenza del segretario generale dell”ONU, Ban Ki-moon, e del presidente dell”Assemblea Generale, John Ashe.

Difenderemo un pianeta senza imposizioni, gerarchie, saccheggio di risorse e guerre interventiste, nel quale siano considerati i diritti della madre terra, ha affermato nelle Nazioni Unite durante la cerimonia di trapasso della presidenza del blocco che riunisce 133 paesi in via di sviluppo.

Dal G-77 dobbiamo promuovere un cambiamento nelle priorità della generazione delle ricchezze, per passare dal lucro e dall”accaparramento alla soddisfazione delle necessità degli esseri umani, ha detto nella cerimonia nella quale Bolivia ha ricevuto dalle Isole Fiji le redini del Gruppo fondato nel giugno del 1964.

Inoltre, il leader latinoamericano ha segnalato l”urgenza di superare la democrazia rappresentativa con la democrazia partecipativa e comunitaria, in onore di mettere fine al predominio delle elite, affinché si ascoltino allo stesso modo tutte le voci.

Inoltre, ha convocato a proclamare l”accesso ai servizi basilari come un diritto umano universale, collocare la scienza al servizio dell”umanità e mettere fine al colonialismo economico, culturale, tecnologico e del sapere.

“Non può nel online casino secolo XXI continuare l”usurpazione dei paesi da parte delle potenze, è un”eredità che deve sradicarsi, perché i popoli devono essere padroni del loro destino “, ha condannato.

Morales ha fatto un appello al G-77 affinché sia attivo nella lotta per eliminare la fame, costruire una nuova architettura finanziaria mondiale e difendere la sovranità dei paesi sulle loro risorse naturali.

Consideriamo che deve finire la dominazione coloniale e neoliberale, col loro saccheggio da parte delle multinazionali delle risorse che appartengono ai popoli, ha affermato.

Il presidente della Bolivia ha fatto un enfasi particolare nella necessità di raggiungere un ordine globale senza imperi, segnato dall”integrazione, dalla pace e dalla solidarietà.

La nazione sud-americana dirigerà durante il 2014 il G-77 più Cina, organizzazione creata col proposito di articolare e promuovere dentro il sistema dell”ONU gli interessi degli Stati del Sud nelle questioni economiche.

da Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

foto presa da www.boliviaentusmanos.com.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*