Notizie »

L’Italia si oppone al bloqueo degli USA contro Cuba, afferma diplomatico

Mario Giro

Mario Giro

L’Italia mantiene una posizione chiara contro il bloqueo economico, commerciale e finanziario imposto dagli Stati Uniti contro Cuba da più di mezzo secolo, ha affermato oggi il sottosegretario di Relazioni Estere della nazione europea, Mario Giro.

In dichiarazioni alla stampa, il funzionario ha assicurato che il suo paese continuerà difendendo questa posizione presso gli organismi internazionali come le Nazioni Unite e l’Unione Europea (UE).

Giro, che realizza una visita a L’Avana per partecipare al I Vertice Bilaterale, ha indicato che Cuba costituisce per l’Italia un paese prioritario negli ambiti della cooperazione e del dialogo politico.

Ha spiegato che durante il suo soggiorno sta sviluppando un’ampia agenda diretta ad incrementare i nessi bilaterali, fatto che include settori come la cultura, l’economia, l’educazione superiore, tra gli altri.

Rispetto alla sfera culturale, ha risaltato i progetti di collaborazione riferiti alla restaurazione, tra i quali si prevede una forte contribuzione italiana per la riabilitazione di edifici nel centro e nella parte antica della capitale cubana.

In questo senso, ha detto che ha potuto comprovare durante i suoi percorsi le ampie opere di restaurazione sviluppate, con speciale allusione al Campidoglio, luogo che ha visitato.

Inoltre, il funzionario ha spiegato che nei suoi incontri con autorità cubane si sono abbordate possibili iniziative economiche in settori di interesse reciproco nella cornice dell’aggiornamento della politica economica del paese caraibico.

Tra le aree di contribuzione bilaterale ha menzionato l’energia rinnovabile, il cooperativismo, il turismo e gli investimenti.

Riferendosi agli investimenti, ha risaltato le prospettive che ha la Zona Speciale di Sviluppo del Mariel -area in fase avanzata di costruzione e situata all’ovest di questa capitale -, un tema che si tratterà in profondità nei prossimi incontri bilaterali, ha informato.

Giro ha aggiunto che il dialogo ha incluso temi dell’attualità internazionale, come la crisi in Siria ed altri paesi del Medio Oriente, e le possibilità di accordare progetti di cooperazione tripartita in Africa.

Sulla Siria, ha risaltato la coincidenza di punti di vista tra Roma e L’Avana, perché entrambe le nazioni considerano che il fatto prioritario è preservare la pace, e scommettono su una soluzione pacifica e politica di questo conflitto.

Giro ha dichiarato che finendo domani la sua visita a Cuba, viaggerà a Panama per partecipare al XXIII Vertice Ibero-americano dei Capi di Stato e di Governo.

Ha aggiunto che il prossimo appuntamento bilaterale è previsto per il prossimo anno in Italia.

da Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

1 Comentario

Hacer un comentario
  1. loredana / ItaliacontrobloccoaCuba

    Spero che la cosa abbia un seguito è troppo importante per Cuba che soffre da troppi anni questa incresciosa realtà ,mi auguro che il mio paese faccia di più di quello che ha fatto fino ad ora

    Responder     

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*