Notizie »

Oliver Stone qualifica Obama come un serpente durante una conferenza a Tokyo

Oliver Stone

Oliver Stone

Il riconosciuto cineasta Oliver Stone, aperto oppositore delle pratiche di spionaggio del Governo degli USA, ha qualificato il presidente Barack Obama come un “serpente”, in una conferenza a Tokyo.

“Obama è un serpente”, ha detto ai giornalisti agli inizi di questa settimana nel Club di Corrispondenti Stranieri del Giappone, provocando risate ed applausi. “È un serpente e dobbiamo metterci contro di lui”, ha informato il sito web The Blaze.

Le dichiarazioni sono state raccolte in video e pubblicate in YouTube. “Non si tratta mai dei terroristi, si fa sempre come J. Edgar Hoover lo ha fatto”, ha detto Stone in riferimento al fondatore dell’FBI.

“Ha portato tutto il peso del Governo per fare pressione sui manifestanti. I manifestanti non gli piacevano. Pensava che erano comunisti. Non ha mai potuto trovare prove. Ma nel momento in cui è cominciata la guerra del Vietnam, come voi sapete, 500 000 persone erano nella lista e stavano essendo spiate. E dove siamo ora? Nello stesso posto”, ha aggiunto Stone.

Da poco più di un mese, Stone ed un gruppo di intellettuali hanno proposto un emendamento alla legislazione degli USA per proibire la vigilanza senza limiti. A suo giudizio, è arrivata l’ora di riannodare la lotta per la libertà.

con informazioni di Russia Today

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*