Notizie »

Integrazione dal basso ed a sinistra

Dal 16 al 20 maggio scorso, la Scuola Nazionale Florestan Fernandes del Movimento Senza Terra (MST), a Guararema, Sao Paulo, è stata lo scenario di un momento significativo per le lotte popolari della Nostra America: l’Assemblea di fondazione dell’Articolazione dei Movimenti Sociali verso l’ALBA.

Integranti delle organizzazioni cubane presenti in questa Conferenza (CTC, FMC, ANAP, OSPAAAL, Centro Memoriale Dr. Martín Luther King, Jr.) racconteranno le loro esperienze con i partecipanti nella sessione che modererà il Gruppo Galfisa (Gruppo America Latina, Filosofia Sociale ed Axiologia) dell’Istituto di Filosofia, il prossimo 28 giugno, alle 5 del pomeriggio, nella Casa dell’ALBA, a L’Avana.

L’Alleanza Bolivariana per le Americhe si alza come proposta di trasformazione politica, di creatività rivoluzionarie e sguardi ampi, di compromessi fondamentali con i cambiamenti locali, regionali e mondiali, in alcuni paesi con un senso d’urgenza, perchè il tempo dei cambiamenti per la Nostra America è ora ed è inevitabile.

Questa visione e le attività che si realizzano in modo alternativo, non solo amplificano la capacità degli scambi, aprendo possibilità alla rinascita di attività non mercantili, la cui esistenza storica è estesa nella regione, ma anche costituiscono dei ponti per la transizione verso il socialismo nel secolo XXI, caratterizzato da visioni proprie dell’organizzazione sociale, della gestione del territorio, della relazione con la Madre Terra. Raccoglie l’esperienza unica di mezzo secolo di costruzione del socialismo a Cuba, il riconoscimento costituzionale della diversità e/o della pluralità economica e produttiva, un concetto innovatore che deriva dal versante del socialismo del Buen Vivir, come una delle innovazioni di questa proposta con un nuovo profilo.

da www.cubadebate.cu

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*