Notizie »

Presidente cubano dirige atto centrale per il Giorno Internazionale dei Lavoratori

Salvador Valdes Mesa e Raul Castro durante la sfilata per il 1°maggio a L'Avana

Salvador Valdes Mesa e Raul Castro durante la sfilata per il 1°maggio a L'Avana

Il presidente cubano, Raul Castro, ha diretto oggi a L’Avana l’atto centrale per il Giorno Internazionale dei Lavoratori, mentre in piazze e viali di tutto il paese i lavoratori ed il popolo sfilano in omaggio al comandante venezuelano Hugo Chavez.

Nella Piazza della Rivoluzione di questa capitale, Raul Castro presiede la celebrazione nella quale hanno partecipato centinaia di migliaia di operai, professionisti, giovani, studenti, bambini e popolazione in generale, con la premessa di camminare uniti per un socialismo prospero e sostenibile, secondo la convocazione della Centrale dei Lavoratori di Cuba (CTC).

L’appello della CTC pubblicato all’inizio di questa settimana ha enfatizzato nell’intenzione di rendere tributo a Chavez ed appoggiare la Rivoluzione Bolivariana.

“Al popolo fratello del Venezuela ed al suo Presidente Nicolas Maduro la nostra solidarietà militante ed il compromesso di continuare insieme in questa lotta per l’America, che hanno sognato Simon Bolivar e Josè Martì”, ha segnalato il comunicato.

D’accordo con la convocazione, l’occasione è stata anche un’opportunità per esigere la fine del bloqueo economico, commerciale e finanziario mantenuto contro Cuba dagli Stati Uniti durante più di mezzo secolo.

Si ha anche esatto la libertà dei Cinque cubani condannati negli Stati Uniti, che sono stati fermati nel 1998 per le loro indagini di gruppi terroristi radicati a Miami, che programmano azioni contro Cuba, ed hanno ricevuto le loro condanne senza che nel giudizio si presentassero prove le accuse incriminate.

La stampa nazionale ha pubblicato oggi un messaggio di Gerardo Hernandez, Fernando Gonzalez, Ramon Labañino, Antonio Guerrero e Renè Gonzalez, nel quale i Cinque salutano i lavoratori cubani e di tutto il mondo.

con informazioni di Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

foto: Ismael Francisco- Cubadebate

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*