Notizie »

Convocazione oppositrice dello sciopero generale ha fracassato, afferma presidente Maduro

Nicolas Maduro

Nicolas Maduro

Il presidente eletto del Venezuela, Nicolas Maduro, ha affermato alcune ore fa che “è fallita la convocazione allo sciopero generale” fatta dalla destra che si oppone alla volontà popolare espressa nei comizi di domenica scorsa 14 aprile. “Abbiamo convocato i lavoratori, gli studenti a continuare nel lavoro e si è realizzato.”

“Abbiamo fatto un appello per il lavoro e sono andati al lavoro (…) hanno fallito nel loro piano per portare a termine uno sciopero generale”, ha raffermato.

Il mandatario venezuelano ha respinto gli atti violenti e vandalici che hanno portato a termine ieri i gruppi dell’opposizione venezuelana che ignorano i risultati dei comizi presidenziali e dove sette persone sono state assassinate, mentre 61 sono rimaste ferite.

Inoltre, ha responsabilizzato per questi fatti violenti l’ex candidato della destra, Henrique Capriles, ed ha affermato che “deve rispondere per i morti che stiamo vegliando.”

Ha condannato gli attacchi alla casa della presidentessa del Consiglio Nazionale Elettorale (CNE), Tibisay Lucena. In questo contesto, ha annunciato che il Governo ha in suo potere i video con le evidenze degli aggressori alla casa della rettrice dell’ente elettorale.

Maduro ha denunciato che le azioni di violenza fanno parte di un piano per escludere il Venezuela dalla via democratica. “Questa è la cronica d’un golpe annunciato, come l’abbiamo denunciato precedentemente.”

Il Presidente ha fatto un appello al popolo per la pace e per la serenità assoluta, “non cadiamo nelle provocazioni.”

preso da TeleSur

traduzione di Ida Garberi

1 Comentario

Hacer un comentario
  1. nuvola / bravo

    bravo il presidente Maduro a non cadere nella provocazione fascite VIVA EL PUEBLO VENEZUELANO

    Responder     

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*