Notizie »

Cancro, arma segreta?

Un articolo pubblicato agli inizi del 2012 del giornale inglese The Guardian, rivela che la CIA ha sviluppato una pistola per iniettare cellule cancerogene e fa una lunga lista dei leader della sinistra, avversari degli Stati Uniti, che sono morti per questa malattia.

Quando il presidente del Venezuela, Hugo Chavez, ha assicurato che gli Stati Uniti avrebbero potuto sviluppare un modo per costruire un’arma che inietta il cancro, sembrava un caso per X File e per i teorici delle cospirazioni.

Questo è accaduto dopo che vari leader latinoamericani hanno avuto una diagnosi con questa malattia. La lista include l’ex presidente argentino Nestor Kirchner (al colon); la presidentessa argentina Cristina Fernandez (alla tiroide); Dilma Rousseff, del Brasile (linfoma); il suo predecessore Luiz Inacio Lula da Silva (alla gola); lo stesso Chavez (sconosciuto); Evo Morales, della Bolivia (nasale), e Fernando Lugo, del Paraguay (linfoma).

Che cosa hanno in comune tutti, a parte il cancro? Sono leader di sinistra. Coincidenza? Nel suo discorso del 28 dicembre 2011 alle Forze Armate Venezuelane, Chavez ha suggerito che gli Stati Uniti avrebbero potuto trovare una maniera di produrre il cancro contro i leader latinoamericani.

“Sarebbe tanto strano che abbiano inventato la tecnologia per diffondere il cancro e che non sapremo nulla se non tra 50 anni?” si è chiesto Chavez. “È molto difficile da spiegare, perfino per la legge delle probabilità, quello che sta succedendo ad alcuni leader in America Latina. È molto strano…. per essere gentili”, ha aggiunto.

Chavez ha detto che ha ricevuto un’avvertenza dal leader cubano, Fidel Castro, che è sopravvissuto a centinaia di tentativi di assassinio falliti. “Fidel mi ha detto sempre ‘Chavez, sta attento. Questa gente ha sviluppato una nuova tecnologia. Sei stato molto disattento. Fai attenzione a quello che mangi, a quello che ti danno di mangiare… un piccolo ago e ti iniettano non so che cosa ‘”, gli aveva detto.

Suona esagerato? WikiLeaks ha pubblicato che nel 2008 la CIA ha chiesto alla sua ambasciata in Paraguay che ottenesse tutti i dati biometrici, includendo il DNA, dei quattro candidati presidenziali.

I teorici in cospirazioni caraibici credono che anche la CIA è responsabile delle morti dell’attivista per i diritti civili di Trinidad e Tobago e pan-africanista Kwame Ture, la leggendaria icona del reggae Bob Marley ed il primo ministro domenicano Rosie Douglas.

Durante l’investigazione del Comitato Scelto dal Senato degli Stati Uniti, sui complotti di assassinio della CIA di leader stranieri nel 1975, si è scoperto che l’agenzia aveva sviluppato una pistola con dardi velenosi che causavano attacchi di cuore e cancro.

La pistola spara da lontano un dardo con una punta con veleno liquido congelato, della grandezza di un capello umano e di un quarto di pollice che poteva penetrare i vestiti, era quasi impossibile da scoprire e non lasciava segno nel corpo della vittima.

Kwane Ture, o Stokely Carmichael, il radicale ex leader delle Pantere Nere che ha fondato il Movimento del Potere Negro nel 1960, è morto convinto che la CIA l’aveva avvelenato con un cancro. Ture è morto di cancro di prostata a 57 anni, nel 1998. Il suo amico, artista di multimedia ed attivista Wayne Rafiki Morris, ha ricordato che Ture gli aveva detto che “senza dubbio” la CIA gli aveva indotto il cancro.

Bob Marley è morto con un melanoma nel 1981. Aveva 36 anni. La notizia ufficiale è che aveva contratto il cancro nel 1977 dopo essersi ferito un dito del piede che non è mai guarito, mentre giocava a calcio. I teorici delle cospirazioni allegano che Marley ha ricevuto da Carl Colby, figlio dell’ex direttore della CIA William Colby, un paio di scarponi con un pezzo di filo di ferro di rame nel loro interno, che era coperto con una sostanza cancerogena, che ha punto il suo alluce.

Relativamente alle scarpe avvelenate c’è una spaventosa similitudine tra Marley e Castro. Nel caso di Marley, possibilmente la CIA ha immesso il cancro nei suoi scarponi; nel caso di Castro, ha collocato dei sali di tallio altamente velenosi nelle sue scarpe.

Dopo soli otto mesi dall’assere stato eletto primo ministro di Dominica, il politico radicale Rosie Douglas si è incontrato deceduto nell’appartamento della sua residenza nel 2000.

La causa della morte è stato il risultato di un attacco massiccio al cuore. Il suo cuore era il doppio del suo volume normale. Come nel caso di Ture e Marley, faceva regolarmente ginnastica.

Il figlio maggiore di Douglas, Cabral, ha insistito sul fatto che suo padre era stato assassinato ed ha anche suggerito la partecipazione della CIA. Nel 1998, si è dato a conoscere che Moshood Abiola, l’uomo che si pensa abbia vinto le elezioni del 1993 in Nigeria, era morto di un attacco al cuore dopo che gli hanno dato un cocktail che ha espanso il suo cuore al doppio del suo volume.

Jack Ruby, assassino di Lee Harvey Oswald, il presunto assassino del presidente degli Stati Uniti John F. Kennedy, è morto di cancro polmonare nel 1967. Il fatto strano è che le cellule cancerose non erano del tipo che nasce nel sistema respiratorio. Ha detto alla sua famiglia che gli avevano iniettato cellule di cancro in prigione, quando era stato curato con iniezioni per un raffreddore. E’ morto proprio prima di testimoniare presso il Congresso.

Il bombardiere di Lockerbie, Abdelbaset al-Megrahi, ha avuto un cancro terminale. Il leader del partito di opposizione canadese, di tendenze di sinistra, il Nuovo Partito Democratico (NPD), Jack Layton, è morto —di una forma di cancro non conosciuta—nel 2011. Sembrerebbe che avere tendenze di sinistra possa essere pericoloso per la salute.

Nel 1953, i russi hanno usato delle microonde per colpire il personale dell’ambasciata degli Stati Uniti a Mosca. In seguito, un terzo del personale è morto di cancro a causa delle radiazioni delle microonde. Immaginatevi che avanzata e sofisticata è diventata nel presente la tecnologia dell’assassinio.

foto: Prensa Miraflores

preso da Millenio

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*