Notizie »

L'Israele spara per la prima volta contro Siria dalla guerra del 1973

Le forze israeliane hanno sparato questa domenica “colpi da sparo di avvertenza” verso Siria, dopo l”impatto di un mortaio lanciato dal paese arabo.

Il mortaio, lanciato durante il confronto dell”Esercito siriano ed i ribelli, ha colpito nel territorio dell’Alto del Golan zona disputata tra Israele e Siria.

Il proiettile che apparentemente sarebbe caduto per sbaglio, non ha causato vittime né danni materiali.

Questi territori sono stati annessi dallo Stato ebraico 45 anni fa durante la Guerra dei Sei Giorni con Damasco. Qui migliaia di persone che vivono si considerano ancora siriani.

È la prima volta che l”Israele spara verso territorio siriano dalla guerra del 1973. L”Israele ha deciso di presentare un reclamo davanti al Consiglio di Sicurezza dell”ONU, online casino canada dopo che tre carri armati siriani siano entrati questo sabato nella zona smilitarizzata dell’Alto del Golan, come informa il Jerusalem Post.

L”Esercito israeliano ha presentato già una denuncia davanti alle forze di pace dell”ONU che operano nell”area, dovuto all”incidente.

I carri armati servivano in modo presunto per una battaglia con i ribelli siriani nel paese di Beer Ajam che si trova nella parte controllata dalla Siria nell’Alto del Golan.

Durante la guerra del 1973, conosciuta come la guerra di Yom Kipur, le forze siriane attraversarono la linea di stop al fuoco nell’Alto del Golan per recuperare il territorio e sono state espulse alla fine dalle forze d”Israele.

Dopo il conflitto, l”Israele ha restituito il 5% del terreno alla Siria, ed il territorio si trasformò in una zona smilitarizzata, pattugliata per le forze di pace dell”ONU.

preso da www.cubadebate.cu

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*