Notizie »

Consegna la banca cubana più di 250 milioni di pesos in crediti

Assemblea Nazionale. Foto: Ismael Francisco/Cubadeabate.

Assemblea Nazionale. Foto: Ismael Francisco/Cubadeabate.

Dopo sei mesi di applicazione della nuova politica bancaria per il conferimento di crediti nel paese, le banche cubane hanno approvato crediti per persone naturali per il valore di più di 251 milioni di pesos, informò oggi la Banca Centrale di Cuba nell’Assemblea Nazionale del Potere Popolare.

La cifra risponde all’80% dei solleciti dei crediti ricevuti, fino al 25 maggio 2012, ascendenti a 45 mila 975 per un importo totale di 328 milioni di pesos. La Banca Popolare del Risparmio (BPA) è quella che più solleciti ha ricevuto ed ha approvato.

L’obiettivo dell’attuale politica creditizia è fomentare il lavoro privato ed altre forme di gestione non statale, propiziare il lavoro dei piccoli agricoltori ed anche l’acquisto di materiali per la costruzione e di pagamento del servizio di manodopera per azioni costruttive.

Tuttavia, chiama l’attenzione che i produttori agricoli individuali (la cui forza è cresciuta negli ultimi tempi) abbiano sollecitato solo 79 crediti per l’acquisto di materiali ed prodotti di base nei negozi al dettaglio di commercio e 7 mila 162 per la casa ed investimenti.

Risalta anche la discreta cifra di sollecito di crediti da parte dei lavoratori autonomi che sono già più di 300 mila nel paese. Il sistema bancario sta controllando i requisiti ed i meccanismi che possono stare incidendo su questo comportamento.

Le azioni costruttive nell’abitazione accaparrano più del 99% dei crediti promossi fino alla data.

scritto da Randy Alonso Falcon

preso da www.cubadebate.cu

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*