Notizie »

Autorità denunciano massacro in villaggio siriano

Le autorità siriane hanno denunciato oggi il massacro di nove persone nel villaggio di Al-Kber nella provincia centrale di Hama, commesso da bande definite terroriste.

Il governatorato di Hama, che si trova a 209 chilometri a nord di Damasco, ha smentito le voci diffuse dai mass media occidentali che accusavano le autorità siriane dei fatti ed aumentavano astronomicamente il numero dei morti.

Una dichiarazione del governo locale spiega che un gruppo armato terrorista ha commesso nella mattina dello scorso mercoledì “un massacro orrendo in quel villaggio, che ha lasciato nove morti, tra cui donne e bambini”.

Durante un confronto, le autorità sono riuscite ad eliminare il gruppo che probabilmente ha commesso la strage, mentre l’esercito ha riportato due soldati uccisi e due feriti.

La dimensionata strage, che l’Occidente ha addebitato al governo di Damasco, è usata dai governi occidentali, come gli Stati Uniti e la Gran Bretagna, per cercare un atto d’accusa per l’Assemblea generale delle Nazioni Unite che si riunisce oggi per discutere il caso della Siria.

con informazioni di Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*