Notizie »

Organizzazione giovanile cubana concede riconoscimenti per i suoi 50 anni

CamilaVallejo (a sinistra) e Karol Cariola

CamilaVallejo (a sinistra) e Karol Cariola

L’Unione dei Giovani Comunisti (UJC) di Cuba conferì alcuni riconoscimenti a figure ed organizzazioni meritevoli nel lavoro a beneficio di questo gruppo generazionale, quando si compie oggi mezzo secolo dalla sua creazione.

La medaglia commemorativa 50 anniversario dell’UJC è stata concessa ai Cinque cubani imprigionati nel 1998 negli Stati Uniti per monitorare le attività contro Cuba di gruppi violenti, radicati nella Florida, nel sud del paese settentrionale.

Ugualmente la distinzione è stata data alle Gioventù Comuniste Cilene, la cui segretaria generale, Karol Cariola, è stata presente nell’atto di conferimento, realizzato nell’Università di Scienze Informatiche.

La consegna del riconoscimento all’istituzione omologa del paese sud-americano sottolinea il ruolo svolto in momenti significativi della storia cilena, fondamentalmente dopo il golpe di Stato di Augusto Pinochet che nel 1973 ha abbattuto il governo costituzionale di Salvadaor Allende.

Durante l’attività di consegna diventò pubblica una lettera inviata ai giovani cubani da Antonio Guerrero, che è stato condannato ad ingiuste pene con Gerardo Hernandez, Fernando Gonzalez, Ramon Labañino e Renè Gonzalez, negli Stati Uniti.

“Il momento attuale che vive la nostra Rivoluzione e la complessa situazione che attraversa il mondo mette nelle vostre mani una grande responsabilità”, espressa il testo letto da suo figlio maggiore, Toni.

“Da un lato, oggi più che mai è necessario difendere la nostra opera socialista e tutti i valori di dignità e giustizia che lei ha seminato; e dall’altra, è inevitabile la lotta per un mondo migliore di pace e fratellanza”, considera Antonio.

A nome dei Cinque, Guerrero espresse alla gioventù cubana che “il futuro del paese sta nelle vostre mani, per questo che tutti si fidano di voi, giovani, e sappiamo che le vostre combattive organizzazioni celebreranno molti anniversari in più ed un giorno staremo lì per condividere l’allegria ed i nuovi compiti”, ha concluso.

con informazioni di Prensa Latina

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*