Notizie »

Moltiplicando un messaggio imprescindibile

Non potevamo immaginarlo un mese fa quando Fidel si riuniva con più di un centinaio di intellettuali di 22 paesi. Pensavamo che le preziose idee che si espressero in quel momento, sarebbero rimaste circoscritte alle pareti di quel salone del Palazzo delle Convenzioni od al massimo trascritte in brevi notizie di stampa quella notte ed alla mattina seguente.

Ma la convocazione del leader della Rivoluzione per moltiplicare i nostri messaggi, per diffondere la verità, per scrivere un libro, ad utilizzare l’internet come uno strumento rivoluzionario, ha messo in moto potenzialità, inventive, cooperazione e ricerca di strade non esplorate.

In poco tempo è stato preparato un libro stampato e digitale con la trascrizione di quel dialogo storico e profondo, riveduto ed ampliato dai partecipanti. Per la prima volta si organizzò una presentazione simultanea in 12 città del mondo di un libro uscito da una casa editrice ed una tipografia cubane. Gli intellettuali presenti nell’incontro di febbraio, la Rete di Intellettuali in Difesa dell’Umanità, i movimenti solidali e le ambasciate cubane hanno reso possibile il miracolo.

Ma un’immagine vale più che mille parole. Non bastava sapere che alla stessa ora si sarebbero riuniti in molti in diverse parti del mondo per accompagnare Fidel nella battaglia, per condannare la guerra e parlare della pace, per denunciare l’accelerata distruzione del pianeta da parte del consumismo vorace, per confermare che oggi il dovere è lottare. Bisognava mostrarlo, diffonderlo, avvicinare gli uni agli altri attraverso l’immagine che solidarizza ed incoraggia.

Cubavision Internacional ha diffuso le immagini de L’Avana. Telesur ci ha regalato momenti degli incontri a Caracas, Messico, Washington, Buenos Aires e la capitale cubana. Cubadebate operò l’inedita impresa, con la collaborazione di molti amici più o meno conoscitori dei misteri della rete, di fare fluire attraverso internet la meraviglia delle immagini che venivano da L’Avana, Caracas, Messico, Madrid, Kingston, Porto Rico, Washington, Buenos Aires. Un inedito esorcismo mediatico per la vita.

E per diffondere l’appello di Fidel a lottare, anche da Twitter si espanse il messaggio #savetheworld. Multipli utenti del microbloggin si sommarono al “tuitazo” convocato alle dieci della mattina di questo 14 marzo e trasformarono il citato hashtag in trending topic mondiale (temi del momento) in Twitter durante quasi un’ora, mostrando le nostre potenzialità nelle reti sociali ed il valore universale della nostra battaglia.

Il nostro dovere è lottare, il libro presentato ieri, è disponibile in Cubadebate ed altri siti web in spagnolo ed inglese. Presto ci saranno versioni in portoghese, francese ed italiano. Il combattimento per l’umanità continua perché “una specie è in pericolo di estinzione: l’uomo.”

articolo di Randy Alonso Falcon

preso da www.cubadebate.cu

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*