Notizie »

Polizia greca arresta sette attivisti che esigevano la libertà dei Cinque

Responsabili dell’Associazione Ellenico-Cubana di Amicizia e Solidarietà respinsero oggi l’operato della polizia contro sette dei suoi membri, fermati per manifestarsi di fronte all’ambasciata degli Stati Uniti in questa capitale.

Nel suo comunicato, i solidali con Cuba considerarono inaccettabile la crescente intimidazione e repressione contro i movimenti popolari che sta essendo implementata da un governo illegittimo, ed assicurarono che questo non è stato un caso isolato.

Una denuncia simile è stata emessa dal Comitato Greco di Solidarietà Democratica Internazionale (Eedda).

I fatti sono accaduti lunedì scorso quando una delegazione dell’Associazione diretta dal suo presidente, Nikos Karandreas, arrivò fino alla missione diplomatica per consegnare una risoluzione sui Cinque cubani condannati negli Stati Uniti, esigendo il loro ritorno all’isola.

Senza nessun tipo di provocazione, le forze della polizia fermarono i sette militanti e li trasportarono nella Direzione Generale della Polizia nella regione di Atica, liberandoli in seguito, dopo averli interrogati.

con informazioni di Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*