Notizie »

Congressisti cubano-americani proposero a Bush di indultare un terrorista

I tre cavalieri dell'Apocalisse: Mario, Lincoln e Ileana foto AFP

I tre cavalieri dell'Apocalisse: Mario, Lincoln e Ileana foto AFP

Congressisti cubano-americani di estrema destra hanno cercato con il presidente George W. Bush l’indulto per un terrorista imprigionato negli Stati Uniti, rivela oggi un articolo del medio digitale Cubadebate.

Sta diventando un’abitudine a Miami che nel più discreto orario della notte, in Radio Mambì, gli invitati dell’annunciatore Armando Perez Roura facciano confessioni inaspettate, commenta l’autore dell’articolo, Edmundo Garcia.

Questo 23 gennaio l’ex congressista Lincoln Diaz-Balart assicurò ad un ascoltatore che all’epoca in cui avevano un amico nella Casa Bianca, Ileana Ros-Lehtinen, Mario Diaz-Balart e lui, non si dimenticarono mai di Eduardo Arocena, descrive la nota.

Nonostante, quello che è accaduto è che il curriculum penale di Arocena è tanto grave che neanche W. Bush, il poderoso amico, ha osato perdonarlo, osserva Garcia.

Eduardo Arocena è stato condannato a due ergastoli nel settembre del 1984. Perfino i suoi sostenitori riconoscono che volle attentare alla vita dell’ambasciatore di Cuba nelle Nazioni Unite Raul Roa Kourì e danneggiò proprietà con uso di esplosivi.

Inoltre è stato incontrato colpevole di 25 accuse che includono l’assassinio del diplomatico Felix Garcia Rodriguez.

Durante il processo confessò che aveva partecipato all’introduzione del Dengue in Cuba, malattia che causò la morte di 120 bambini e molti adulti.

Alcuni dei complici di Arocena sono felici, liberi e molto attivi a Miami. Vari sono conosciuti, come Luis Posada Carriles, Pedro Remon, Ramon Saul Sanchez ed altri membri dell’organizzazione violenta Omega 7.

Curiosa continuità, segnala l’articolista.

“A volte penso che non esiste in realtà nessuna novità nelle parole di Lincoln Diaz-Balart. Lui, insieme ad Ileana Ros-Lehtinen e Mario Diaz-Balart hanno chiesto all’ex presidentessa Mireya Moscoso l’indulto dei terroristi condannati dalla giustizia panamense, ora sappiamo che hanno anche chiesto a Bush l’indulto di Eduardo Arocena.

Posso pensare che se potessero mettere Mitt Romney nella Casa Bianca, chiederebbero al nuovo amico l’indulto di tutti i terroristi anticubani che rimangono in carcere fino ad oggi”, ha concluso.

con informazioni di Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*