Notizie »

Divulgano a Cuba i nomi dei beneficiati dall’indulto

Lo Stato cubano divulgò oggi sulla Gazzetta Ufficiale i nomi e le cause dei più di due mila 900 beneficati dall’indulto che annunciò alcuni giorni fa il presidente Raul Castro.

La Gazzetta straordinaria numero 47 pubblica il Decreto con l’annesso delle persone sanzionate che il Governo ha deciso perdonare in maniera totale e definitiva.

Riporta anche l’indicazione che il presidente della Corte Suprema Popolare ed i Ministri dell’Interno e di Giustizia sono rimasti incaricati del compimento di quanto disposto in un termine di 48 ore.

Venerdì scorso, Raul Castro spiegò durante la chiusura dell’Ottavo Periodo Ordinario delle Sessioni dell’Assemblea Nazionale, nel Palazzo delle Convenzioni de L’Avana, che la misura risponde ad una pratica stabilita nel paese e su sollecito dei familiari e delle istituzioni religiose.

Considerò anche il gesto una dimostrazione in più della generosità e della forza della Rivoluzione Cubana.

D’accordo col mandatario, l’indulto sarà per donne, malati, anziani di 60 anni e giovani con elevate possibilità di reinserimento sociale.

Precisò che salvo contate eccezioni, non furono compresi sanzionati per delitti di spionaggio, terrorismo, assassinio, omicidio, traffico di droga, pederastia con violenza, furto con forza in abitazione, violazione e corruzione di minori.

Intervenendo nella plenaria dei deputati, Raul Castro informò che oltre al gesto sistematico e l’attenzione al sollecito dei familiari e delle entità religiose, per l’indulto hanno tenuto presente l’annunciata visita a Cuba del papa Benedetto XVI e la celebrazione del ritrovamento dell’immagine della Vergine della Caridad del Cobre, 400 anni fa.

con informazioni di Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*