Notizie »

Arrestano i responsabili dei fatti vandalici nello stato Miranda

Venezuela-ataque-TSJForze della Polizia del Venezuela catturarono 24 persone coinvolte negli attacchi vandalici contro la Direzione della Magistratura della Corte Suprema di Giustizia, il Ministero per Habitat ed Abitazione e la sede della Banca Provinciale, a Chacao.  

L’operativo, dove hanno partecipato unità congiunte della Guardia Nazionale Bolivariana (GNB) e la Polizia Nazionale Bolivariana (PNL), fu confermato ieri sera dal ministro venezuelano per Relazioni Interne, Giustizia e Pace, Nestor Reverol, attraverso la rete sociale di Twitter.

Nei suoi messaggi, l’alto funzionario respinse le azioni violente promosse da settori dell’estrema destra oppositrice venezuelana che colpirono  un’installazione di un asilo, che è ubicata dentro la sede del Ministero per Habitat ed Abitazione.

Reverol spiegò che, a conseguenza della violenza dei gruppi finanziati dai partiti dell’opposizione, furono evacuati più di mille lavoratori e 45 bambini che erano ospitati nell’istituzione, mentre 25 sono rimasti feriti.

I 24 imputati che sono sotto custodia -tre di loro minorenni-, furono messi a disposizione delle autorità competenti affinché incomincino tutte le investigazioni necessarie e si esercitino le responsabilità penali corrispondenti, precisò il generale della GNB, Fabio Zavarse.

In dichiarazioni offerte al canale Venezuelana di Televisione, Zavarse spiegò che si realizzò uno spiegamento speciale nel municipio Chacao, nello stato Miranda, specificamente nel viale Francisco de Miranda, dove 150 terroristi si trovavano realizzando atti vandalici contro le sedi di varie istituzioni pubbliche.

Durante lo spiegamento -aggregò – hanno sequestrato tubi per lanciare razzi, strumenti per distruggere pneumatici, scudi e bombe molotov.

da Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*