Notizie »

Violenza provoca 35 morti e 717 feriti in Venezuela in un mese

ven-violencia-oposicion135 persone morte e 717 ferite è il bilancio delle vittime in Venezuela, conseguenza della violenza generata nelle manifestazioni orchestrate da gruppi oppositori dell’estrema destra, confermò oggi il Ministero Pubblico.

Un comunicato di questa autorità dettaglia che 18 dei morti sono nell’Area Metropolitana di Caracas, sei, nello stato Carabobo, cinque, in Lara, due, in Merida e Miranda, uno in Barina ed un altro in Tachira.

Si seppe anche che quattro di loro erano adolescenti, un funzionario della Guardia Nazionale Bolivariana ed un appartenente della Polizia dello stato Carabobo.

Delle 717 persone ferite, 357 lo sono state per fatti relazionati con delitti comuni, 329 relazionati con i diritti fondamentali e 31 per protezione integrale della famiglia.

Per questi avvenimenti, sottolinea la relazione del Ministero Pubblico, ci sono 152 persone arrestate e stanno per eseguirsi altri 18 ordini di arresto.

Per investigare i fatti, sono stati nominati pubblici ministeri nazionali e regionali, che coordinano le attuazioni che eseguono esperti ed investigatori delle unità di Criminalistica contro la Violazione dei Diritti Fondamentali a Caracas ed a Lara.

Si coordinano anche le ricerche che effettua il Corpo di Investigazioni Scientifiche, Penali e Criminalistiche (CICPC).

I pubblici ministeri e gli esperti sono arrivati nei diversi luoghi dei fatti, per investigare e raccogliere le evidenze di interesse, orientate a determinare le responsabilità penali corrispondenti.

da Prensa Latina

traduzione di Ida Graberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*