Notizie »

USA iniziano simulazione di attacco a sorpresa contro Corea del Nord

Corea-USAGli Stati Uniti e Corea del Sud realizzano movimenti pericolosi in mezzo alla fase attiva delle loro simulazioni nucleari contro la Repubblica Popolare Democratica della Corea (RPDC, Corea del Nord), denunciò oggi il governo di questo paese.

“Dal giorno 10 del mese in corso, inviarono in gran segreto, nel mare orientale della Corea, il gruppo di navi da guerra composto dalla portaerei nucleare Carl Vinson, la nave con proiettili teleguidati e distruttori Aegis conosciuta come Michael Murphy, ed iniziarono l’allenamento di assalto a sorpresa contro la regione della RPDC”, puntualizzarono le autorità della Corea del Nord.

“Un giorno dopo, numerosi aeroplani volarono per una rotta aerea molto vicino al cielo ed alle acque territoriali della Corea Democratica, svolgendo gli allenamenti di lancio di bombe ed assalto a sorpresa contro le postazioni a terra del nostro esercito”, ha denunciato un comunicato dell’ufficio governativo.

Queste azioni, chiaramente, secondo la RPDC, dimostrano un tentativo imprudente di Washington di passare realmente all’azione pratica.

“Tutte gli armamenti strategici della Casa Bianca, perfino le portaerei nucleari, sono nel mirino dei potenti mezzi di attacco molto precisi del nostro esercito”, condannò Pyongyang.

Ieri, la RPDC confermò la realizzazione da parte degli Stati Uniti e della Corea del Sud degli esercizi militari congiunti Key Resolve e Foal Eagle con l’intensità più grande della storia, fatto che comporta un pericoloso aggravamento del conflitto coreano, secondo gli esperti.

Partecipano un gran numero di forze assalitrici, includendo vari paesi satelliti, ed ogni tipo di armamenti strategici.

Per perpetrare queste simulazioni pericolose, la Casa Bianca introdusse già dalla fine dell’anno scorso in Corea del Sud più di sei milioni di tonnellate di approvvigionamenti ed armamenti.

Le esercitazioni di guerra nucleare realizzate storicamente da Washington e Seul divengono, secondo molti analisti, la causa che portò la situazione della Penisola Coreana sul punto di esplosione e spinse la RPDC ad agire in maniera intransigente.

Tuttavia, gli Stati Uniti parlano di manovre “annuali” e “difensive” per affrontare la possessione di armi nucleari della RPDC ogni volta che realizzano le simulazioni nucleari nel sud della Corea.

da Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*