Notizie »

Gli USA negano l’entrata a cineasta siriano nominato all’Oscar

trabajadores_cargan_una_estatua_del_xscar_-580x326Le autorità di Immigrazione degli Stati Uniti negarono l’entrata al paese al cinematografo siriano, Khaled Khateeb, che avrebbe partecipato alla cerimonia dei Premi Oscar per la sua partecipazione in The White Helmets (Caschi Bianchi, in inglese), nominata e vincitrice come migliore cortometraggio documentale.  

D’accordo con corrispondenza interna del Governo di Donald Trump al che l’agenzia AP ebbe accesso, il Dipartimento di Sicurezza Nazionale decise all’ultimo minuto di ostacolare il viaggio di Khateeb verso Los Angeles per presentarsi nella cerimonia dell’Oscar.

Khateeb aveva programmato di arrivare sabato scorso in territorio nordamericano proveniente dalla città turca di Istanbul. Ma i suoi piani furono frenati dopo che le autorità statunitensi hanno riportato il ritrovamento di “un’informazione avversa” relazionata con lui.

L’agenzia di notizie riferisce che “l’informazione avversa” è una categoria molto ampia che può includere dal sospetto di vincoli con il terrorismo fino a qualunque irregolarità col passaporto.

Insieme a Khateeb, è stato anche assente il leader dei caschi bianchi, Raed Saleh.

Il film mette a fuoco i soccorritori, che arrischiano la loro vita per salvare i siriani colpiti dalla guerra civile, che attualmente investe il paese.

In dichiarazioni all’agenzia AFP, Saleh spiegò che lui non ha partecipato alla cerimonia dovuto “al carico di lavoro che che ha per i bombardamenti intensificati nelle province di Damasco, Daraa e Homs.”

(Preso da TeleSur)

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*