Notizie »

Quale sarebbe il miracolo più grande: che il Papa convertisse alla fede Raul Castro, o che la stampa informasse, con rigore, su Cuba?

“Il papa converte Raul Castro”, titolano i 12 giornali del gruppo spagnolo Vocento (1). “Il (…) presidente di uno degli ultimi paesi comunisti del mondo, ieri si è mostrato tanto impressionato dal papa Francisco che ha detto che non esclude di tornare ad abbracciare il cattolicesimo” si legge in una nota dell’agenzia tedesca DPA pubblicata, a sua volta, in molti giornali (2). Ma che cosa c’è di vero in tutto questo? 

Ascoltiamo quello che Raul Castro ha detto: “Io leggo tutti i discorsi del Papa, i commenti che fa. (…) Se il Papa continua a parlare così sono sicuro che io finirò per pregare di nuovo in Chiesa”(3). Raul Castro elogiava, in questo modo, il discorso – non religioso, ma sociale – dell’attuale Papa Francesco e le sue critiche dell’ordine economico capitalista (4).

Oltre ad annunciare il “miracolo” della conversione alla fede cattolica del leader cubano, i media hanno colto l’occasione per resuscitare il mito della presunta “persecuzione religiosa”, a Cuba, in passato. Così ce lo narravano, in due suoi spazi, il canale CNN in spagnolo: “Continuiamo a parlare di Cuba, un paese che negli ultimi 23 anni ha ridotto la sua persecuzione religiosa, anche se in questo periodo ci sono stati segnali che indicano, oggi, un cambio di atteggiamento”(5). “E’ il leader di un paese che, per anni, ha limitato la pratica religiosa: il Presidente di Cuba, Raul Castro, ha stupito il mondo con le sue riflessioni dopo il suo incontro con il Papa Francesco” (6).

Il quotidiano argentino Clarin assicurava che “il regime (cubano) ha eliminato le peggiori misure discriminatorie contro i cattolici” ubicando “negli (anni) 60″ il “apice” della “persecuzione della Chiesa” (7). Infatti, il quotidiano El Pais, in un quadro storico dei rapporti della Chiesa cattolica con la Rivoluzione cubana, segnala il 1961 come prima tappa, dovuta all’ “espulsione di 131 sacerdoti” dall’isola (8). Ma né Clarin né El País dicono una parola dell’alleanza della Chiesa cattolica, in quel momento, con i proprietari terrieri e con i criminali della dittatura di Batista -quest’ultimi sì veramente perseguiti e giudicati in quegli anni- (9). In ogni caso, a Cuba è sempre esistita libertà di culto e la “persecuzione religiosa” è solo uno dei miti costruiti (10).

Unendo desideri con realtà, la grande stampa lanciava un secondo messaggio: il Papa starebbe facilitando una presunta “transizione” politica a Cuba. Una transizione che “Cuba ha (già) concordato con il Vaticano”, secondo il quotidiano spagnolo El Mundo, che titolava “Il battesimo della transizione cubana” (11). Un editoriale di El País, nel frattempo, sentenziava che “Francesco ha posto la Chiesa tra i protagonisti del cambiamento che si avvicina a Cuba” (12). Il corrispondente del Clarín vantava una notevole creatività giornalistica nello spiegare cosa significasse l’incontro tra Raul Castro e Papa Francesco: “rapidamente derivò in un evento storico, perché ha dimostrato che ha concluso una tappa del regime cubano e che prende slancio una nuova apertura, in un processo che aprirà, inevitabilmente, le porte al pluralismo politico”(13).

Leggendo tutto questo, ci si chiede quale sarà il più grande miracolo: che il Papa convertisse al cattolicesimo i dirigenti della Rivoluzione cubana, o che la grande stampa internazionale informi su Cuba con un minimo di rigore e di obiettività.

di José Manzaneda, coordinatore di Cubainformación

Traduzione Francesco Monterisi

per vedere il video

 

(1) http://www.lavozdegalicia.es/noticia/internacional/2015/05/11/papa-convierte-raul-castro/0003_201505G11P18991.htm

(2) http://www.elmundo.cr/mundo/raul-castro-el-papa-esta-haciendo-que-vuelva-a-ser-catolico/

(3) http://www.cubainformacion.tv/index.php/politica/62652-%C2%BFQue-dijo-exactamente-Raul-Castro-tras-su-visita-al-Papa?-Conferencia-de-prensa-conjunta-con-Matteo-Renzi

(4) http://www.contrainjerencia.com/?p=100216

(5) http://edition.cnn.com/videos/spanish/2015/05/11/cnnee-enc-intvw-montaner-pope-visit-to-cuba.cnn/video/playlists/cnnee-encuentro/

(6) http://edition.cnn.com/videos/spanish/2015/05/11/cnne-visita-castro-al-vaticano.cnn

(7) http://www.clarin.com/mundo/Papa-Castro-Washington-La_Habana-deshielo_0_1354664949.html

(8) http://internacional.elpais.com/internacional/2015/05/10/actualidad/1431241962_414840.html

(9) http://www.ruinasdigitales.com/cristianismoyrevolucion/cyrlaiglesiacatolicaylarevolucioncubana55/

(10) http://www.cubainformacion.tv/index.php/lecciones-de-manipulacion/59582-icuba-sigue-restringiendo-libertad-religiosa-cuando-la-fuente-oculta-de-un-informe-es-el-gobierno-de-eeuu

(11) http://www.elmundo.es/internacional/2015/05/11/554f7415ca4741d7778b4572.html

(12) http://elpais.com/elpais/2015/05/10/opinion/1431277218_104127.html

(13) http://www.clarin.com/mundo/Papa-Castro-Washington-La_Habana-deshielo_0_1354664949.html

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*