Notizie »

Lavoratori neutralizzano sabotaggio di gruppo armato in impianto petrolifero venezuelano

Un gruppo armato è irrotto nelle installazioni dell’industria petrolifera venezuelana PDVSA nello stato orientale di Monagas ed ha provocato una fuoriuscita di crudo e gas nel tentativo di colpire il sistema elettrico generato dal gas, un “atto di sabotaggio terroristico” neutralizzato dai lavoratori, come ha informato la ditta nella sua pagina web.  

“Se non si fosse agito in tempo, essendo questa area la fonte di gas più importante nel paese, avrebbe potuto succedere un serio impatto nella generazione elettrica a gas”, segnala un comunicato di Petroli del Venezuela SA (Pdvsa) nel quale dettaglia che il fatto si è registrato l’alba del venerdì.

Il gruppo, conformato da un numero di persone non precisato, è entrato nel Centro Operativo el Tejero di Pdvsa dello stato Monagas “e sottomise gli operatori di produzione, procedendo a distruggere porte e pannelli elettrici con macchinari per saldature per cavi di alta tensione”, ha precisato la nota.

“Il gruppo comando ha tagliato e sottratto i cavi di alimentazione del sistema di pompaggio del crudo dalla stazione” e con ciò generò “lo straripamento dei recipienti di immagazzinamento di crudo, si è proceduto alla chiusura di 80 mila barili di petrolio e 1.200 milioni di piedi cubici di gas”, ha aggiunto la nota.

PDVSA sottolinea che l’impatto “di questo atto di sabotaggio all’industria petrolifera è stato contenuto grazie all’attivazione del piano di contingenza ed all’azione dei lavoratori patrioti” che “riuscirono a ristabilire in tempo record il sistema di pompaggio.”

La reazione degli operai, ha insistito il testo di Pdvsa, “ha permesso di normalizzare le operazioni di produzione di crudo e gas nell’oriente del paese.”

PDVSA ha informato che “l’atto di terrorismo” è investigato dalle autorità pertinenti che lavorano “per incontrare i colpevoli” e per adottare “misure necessarie affinché questo tipo di fatti non ritorni a succedere.”

L’ultima denuncia di sabotaggio a Pdvsa è il gran incendio che in agosto del 2012 colpì la raffineria di Amuay (nordovest), la più grande del paese, un fatto che si qualificò come provocato e che lasciò 47 morti, più di un centinaio di feriti ed abbondanti perdite materiali.

Con informazione di EFE

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*