Notizie »

E’ nata Gemma: Gerardo afferma a Cubadebate che non immaginò mai una felicità così grande

E’ stata Adriana che ha risposto al telefono. La sua voce, un pò roca, un poco affaticata, nonostante il notevole entusiasmo… non mi sembrava possibile. Ho guardato l’orologio e segnava esattamente mezzogiorno, dello stesso giorno 6 che la tradizione ha nominato dei Re Magi e dove lei si è svegliata molto presto, pronta per il taglio cesareo che alle 8:30 della mattina ha portato al mondo sua figlia Gemma, di 3,5 kg. Ma lei, fresca, soave e ferma, ha detto di stare “bene, bene”, nonostante le poche ore trascorse dalla chirurgia. Non c’è la minima tensione. L’allegria si può toccare attraverso il telefono.   

Lei ride quando lui parla. E’sempre stato così, ma ora sembra tanto naturale come inevitabile. La felicità umana non ha migliore modo di esprimersi. Gerardo sembra una cascata di risate. E si dichiara “contento, super emozionato…non ho mai immaginato una felicità così”. Non è necessario stare nella stanza per sapere che guarda Adriana e Gemma con la stessa tenerezza con cui si è guadagnato l’ammirazione di tutta Cuba, quando ha preso con le sue due mani il bel viso della sua compagna, nel ritorno alla Patria. Ora, commosso, commenta che “lei è un po’ addolorata ed oggi non avremo nessuna visita affinché riposi. Ma vedranno già le immagini.”

Lui è stato presente tutto il tempo e sì, ha fatto le prime foto di sua figlia. Mentre c’arrivano, è tutto quello che possiamo raccontare.

E’ nata Gemma  

Alle 8:30 dell’Epifania del 2015, 57° Anno della Rivoluzione, è nata a L’Avana Gemma Hernandez Perez, figlia di Gerardo Hernandez Nordelo ed Adriana Perez O’ Connor, la donna che ha aspettato più di Penelope per l’eroe della Patria e della sua vita.

di Arleen Rodriguez Derivet, Cubadebate

traduzione di Ida Garberi

foto Ismael Francisco

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*