Notizie »

Nuove mobilitazioni per studenti scomparsi in Messico

Tre grandi mobilitazioni per esigere al governo messicano l’apparizione dei 43 studenti scomparsi ad Iguala sono state annunciate oggi dall’Assemblea Nazionale Popolare (ANP).  

Si tratta di una nuova tappa del piano di appoggio al Scuola Rurale di Ayotzinapa ed in ripudio al crimine di Iguala, mentre si compiono due mesi dai sanguinanti fatti successi e la sparizione dei 43 studenti.

La prima mobilitazione sarà il 27 novembre e le altre il 1° ed il 6 dicembre.

Si aggiungono anche azioni nei municipi di Atoyac, Chilpancingo ed Ayotzinapa il 2 dicembre, nello stato di Guerrero, per commemorare il 40° anniversario della morte di Lucio Cabañas, maestro diplomato a Ayotzinapa e che ha combattuto come guerrigliero nella decade degli anni 70 del secolo scorso.

La mobilitazione del 1° dicembre, che si darà nella cornice dell’anniversario della presa di possesso del presidente Enrique Peña Nieto, andrà da El Zocalo alla residenza ufficiale presidenziale di Los Pinos.

Il 6 dicembre sarà la presa del Città del Messico da parte del movimento nazionale di resistenze, ed in commemorazione del centenario dell’entrata trionfale alla capitale del paese degli eserciti di Emiliano Zapata e Francisco Villa.

da Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*