Notizie »

Solalinde accusa lo Stato Messicano di manipolare informazioni in Ayotzinapa

Il sacerdote Alejandro Solalinde ha affermato che l’ex sindaco di Iguala è stato arrestato a Veracruz e trasportato in territorio oppositore nel Distretto Federale, a Iztapalapa.  

Davanti a centinaia di alunni dell’Università di Guadalajara, il sacerdote Alejandro Solalinde ha affermato questo martedì che il governo messicano ha saputo antecedentemente quello che era successo con i 43 studenti di pedagogia di Ayotzinapa, ma ha amministrato l’informazione con fini elettorali.

Secondo il suo apprezzamento, si tratta di un controllo di danni politici, un controllo di danni parziali. “Stanno manipolando tutta l’informazione a beneficio del Partito Rivoluzionario Istituzionale (PRI)”, ha segnalato.

Secondo il sacerdote, davanti ad un narco-stato che non governa, bensì amministra a beneficio del neoliberalismo e punisce la dissidenza, le proteste nel paese sono segno dei tempi, una prova irrefutabile di una necessità di cambiamento a cui la cupola della Chiesa ed i giovani dovrebbero essere sensibili.

Solalinde ha accusato la gerarchia ecclesiale di essere partecipe della tragedia nazionale per il suo atteggiamento di accompagnamento ad un governo che non dà risultati né nella sicurezza, né nell’economia.

da TeleSur

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*