Notizie »

Familiari di desaparecidos insoddisfatti dal dialogo con Presidente messicano

I parenti dei 43 studenti di pedagogia del municipio di Iguala, nello stato di Guerrero, si sono dichiarati insoddisfatti degli accordi col presidente messicano Enrique Peña Nieto, che li ha ricevuti ieri.  

Felipe de La Cruz, uno dei genitori degli studenti scomparsi, si è dichiarato insoddisfatto con quanto accordato col capo di Stato nella sede presidenziale di Los Pinos, in una conferenza stampa posteriore all’incontro di cinque ore col mandatario.

Secondo De La Cruz, persistono disaccordi coi procedimenti per garantire che si faccia giustizia nel caso di Iguala, dove sono morte sei persone, una ventina sono state ferite e 43 studenti di pedagogia della scuola rurale di Ayotzinapa continuano desaparecidos dopo 33 giorni.

Al principio, il mandatario messicano ha detto in una comparizione televisiva che si è compromesso con 10 appelli dei parenti, delle organizzazioni sociali e degli avvocati che accompagnavano i querelanti.

Tra gli accordi ci sono rinforzare la ricerca dei desaparecidos, appoggiare le famiglie degli assassinati e feriti, oltre a stabilire una commissione bilaterale per una comunicazione verace ed opportuna con i rappresentanti delle vittime della scuola di Ayotzinapa.

Peña Nieto si è impegnato ad arrivare fino in fondo nella ricerca della giustizia sul tema, ed anche ad appoggiare le scuole pedagogiche della zone rurali del paese.

Allo stesso tempo, la Segreteria di Governo (Segob) ha presentato un sollecito al Senato della Repubblica per ritardare il viaggio di Enrique Peña Nieto in Cina ed in Australia, compresa la sua partecipazione nella riunione di leader economici del Forum di Cooperazione Economica Asia-Pacifico (APEC).

La Segob ha affermato che il viaggio presidenziale deve essere posticipato dovuto alla situazione di crisi che si vive a Guerrero, per questo il Senato messicano deve valutare nelle prossime ore la pertinenza di ritardare la visita del capo di Stato.

da Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*