Notizie »

Esperto considera che gli USA sono implicati nella creazione del focolaio dell’Ebola

L’interesse mercantile delle elite occidentali nell’Ebola è molto più terrificante di quello che nessuno avrebbe potuto immaginare, crede il dottore in Scienze Politiche William Engdahl, che suppone che il nuovo focolaio potrebbe essere un’arma biologica degli USA.  

Nel suo articolo, l’analista geopolitico ricorda l’informazione divulgata in agosto dal canale di televisione nordamericano Fox News, che due cittadini statunitensi che si sono contagiati con l’Ebola in Africa sono riusciti a curarsi grazie ad una “nuova medicina sperimentale”. La relazione segnalava anche che questo farmaco è stato sviluppato dal Ministero della Difesa degli USA durante uno dei molti “esperimenti” che prima non si erano applicati mai negli esseri umani.

Anteriormente si è rivelato che l’investigazione del virus dell’Ebola è stata fatta dalla ditta Tekmira, che nel 2010 ha firmato un contratto col Dipartimento della Difesa degli USA per un valore di 140 milioni di dollari per lo studio dell’Ebola e lo sviluppo di medicine per combatterlo. Al poco tempo, questa compagnia si è unita al consorzio internazionale diretto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), il cui proposito ufficiale è lottare contro la propagazione dell’Ebola, ma che fomenta il panico in realtà intorno al virus per aumentare i guadagni di certe ditte, segnala l’analista.

L’autore si domanda se l’isteria mediatica intorno al virus dell’Ebola è in realtà un progetto dell’OMS per vendere adeguatamente al mondo una ‘medicina di salvezza ‘ che non è stata neanche provata. Sia come sia, da quando nei mezzi occidentali sono apparse le prime relazioni sul focolaio dell’Ebola, Tekmira sta battendo tutti i record nella borsa dei valori.

Inoltre, William Engdahl segnala che Tekmira ha ceduto alla ditta Monsanto il diritto di provare la ‘miracolosa medicina ‘, senza specificare dove la compagnia deve cercare la sua cavia, né chi ha autorizzato Tekmira per portare a termine questo tipo di investigazioni. Nella giunta direttiva di Monsanto l’analista ha trovato un rappresentante della famiglia Rockefeller, che ha lasciato la sua impronta nella storia finanziando gli esperimenti negli esseri umani realizzati dai nazisti durante il Terzo Reich nella decade degli anni 30.

Inoltre, l’autore indica che nel 2010 i Centri di Controllo e Prevenzione delle Malattie degli USA hanno brevettato un tipo di virus dell’Ebola conosciuto come ‘EboBun ‘. D’accordo col brevetto, attualmente questo organismo riceve i dividendi se si usa nel vaccino questo ceppo di virus. In questo modo, l’autore si pone il dubbio se il problema che mantiene in bilico l’umanità in questi momenti è un focolaio spontaneo dell’Ebola in Africa o una prova dell’arma biologica brevettata negli USA e la medicina contro di lei.

Preso da Russia Today

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*