Notizie »

Dobbiamo integrarci perché il futuro sarà senza deboli, ha affermato Mujica

Pepe Mujica

Pepe Mujica

Il presidente dell’Uruguay, Josè Mujica, ha fatto un appello oggi ai presidenti dei paesi presenti nel Vertice del Mercato Comune del Sud (Mercosur) ad integrarsi, perché il futuro sarà senza deboli ed i popoli esigono una realizzazione.  

Il Mercosur, che questo martedì si riunisce a Caracas, ha fatto tutto quello che ha potuto ma non basta, la nostra vita corre via accelerata e gli altri camminano, per questo motivo, spero molto in questo incontro e che capiamo la responsabilità che abbiamo di fronte, ha detto il capo di Stato uruguaiano.

Mujica ha spiegato che i paesi della regione devono capire la velocità di cambiamento che ha oggi il mondo, una velocità che non si è vissuta in nessuna altra epoca e c’è il pericolo di rimanere indietro, e per questo, dobbiamo essere all’altezza dei tempi.

Abbiamo bisogno di questo Mercosur come il pane, le nostre gloriose università, programmi comuni ed ottenere che l’intelligenza non abbia frontiera, dobbiamo scambiare la mercanzia ma non compartimentare l’intelligenza, ha criticato.

Il mandatario ha risaltato che la battaglia sarà sulla conoscenza e con gli strumenti dell’acquisizione del sapere, sarà una forma distinta di difenderci ed in questa cornice dobbiamo “fare sul serio”.

Inoltre, ha messo in allerta sulla necessità di semplificare l’economia cieca, perché lei non integra nessuno, “abbiamo bisogno di volontà politica affinché esista integrazione e non possiamo chiederlo agli imprenditori”.

In un altro momento del suo intervento, il presidente dell’Uruguay ha manifestato che “abbiamo il nostro povero Mercosur perché ci stiamo rendendo conto che dovevamo creare un’unità che ci permettesse di entrare nello sviluppo”.

“Abbiamo voluto unirci, vogliamo avere dei mercati, potere vendere ma il gran mercato è incorporare i poveri sfiniti che abbiamo nella Nostra America e forse, questo dolore è quello che ci ha fatto unire ed è sorto un gruppo di stati che non pensano allo stesso modo, ognuno pensa a modo suo ma prima di oggi non avevano mai ottenuto un’America Latina più libera”, ha aggiunto.

Il mandatario ha ringraziato il Venezuela, tutti i presenti, la presidentessa dell’Argentina, Cristina Fernandez, che ha assunto la presidenza pro-tempore ed alla quale ha detto: Come se già non avessi pochi problemi, ora prendine uno in più.

Il sogno di unirsi dei paesi di questa zona del mondo è molto vecchio, “esistono molti autori che hanno sempre affermato che eravamo una nazione che aveva costruito molti paesi perché aveva fallito nella costruzione di questa nazione”, ha detto Mujica.

da Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*