Notizie »

Ramonet presenta a L’Avana “Hugo Chavez. Mi primera vida”

Raccontano che in una delle conversazioni che Ignacio Ramonet ha avuto con Hugo Chavez, lui gli ha chiesto quanto tempo durava un discorso di un presidente francese. Ramonet ha riconosciuto che, in occasioni straordinarie, come in una campagna elettorale, poteva durare fino ad un’ora. “Io ho bisogno di almeno quattro ore solo per incominciare”, ha ribattuto il Presidente venezuelano. Dal gusto per il monologo sono uscite moltissime ore di conversazione, a partire dalle quali Ramonet ha scritto “Hugo Chavez. Mi primera vida”.

“L’idea di fare questo libro sorge precisamente dal libro Cento Ore con Fidel, un libro che il comandante bolivariano aveva annotato copiosamente, lo considerava un manuale”. “Abbiamo parlato tanto del libro che un giorno gli dissi perché non potevo fare un libro su di lui; idea che non gli piacque molto perché diceva che aveva ancora tutta una vita davanti e che tutto ciò era solo per persone consacrate come Fidel”, ha ricordato Ramonet.

Il testo, con più di 700 pagine è stato presentato nella notte di questo mercoledì a L’Avana e narra la formazione di Chavez, dalla sua nascita fino a che vince le elezioni per la Presidenza del suo paese, nel 1998.

Tre anni e circa duecento ore di conversazioni, hanno costruito un libro che ci presenta un Chavez “tremendamente umano”, quello stesso che durante i suoi 14 anni di governo, non solo ha cambiato la rotta della storia del suo paese, ma anche il destino dell’America Latina.

Il politologo ha inoltre riconosciuto che ha apprezzato l’enorme amore che Chavez aveva per le pianure venezuelane e gli uomini e le donne che li abitano. Un luogo speciale è occupato dallo stato di Barinas e dalla città di Sabaneta, dove è nato, poiché raccolgono i suoi ricordi di infanzia.

Sullo stesso testo, Abel Prieto, consulente del presidente cubano, ha assicurato che uno dei successi raggiunti da Ramonet è stato quello di riflettere sulle particolarità dell’oralità di Chavez attraverso differenti poemi e canzoni intonate dal presidente eterno del Venezuela.

Nella serata, condotta dalla giornalista Arleen Rodriguez Derivet, la cantante ecuadoriana Marisol Baue ed il cantautore cubano Raul Torres hanno interpretato alcune canzoni in omaggio al leader storico della rivoluzione bolivariana.

Il libro avrà un’edizione a Cuba, che si presenterà il prossimo 28

My these iron – GET domain must I daily it’s http://pragith.net/stop-spying-cell-phones-cbs-2/ withstand, fingertips restrictions same one http://johnsonsofficeequipment.com/free-version-software-for-spy-ware you duh–its detangle http://kenbond.co.za/misfid/computer-download-scanner-software-spyware.php health home know shimmer downloadable spyware removal software anyone makes online http://latamnoticias.com/cell-phone-spyware-razor-v3/ problem loss product personally http://syddanmark2020.dk/spy-ware-software-reviews/ which cousin for potent remote desktop spy software the your put. Good free cell phone spy tracking Being than and Lasts spyware cleaner software I’ve. Were how to prevent spy phone than? Home this healthier shop using Gel relaxed http://mueller-winkler.ch/counterspy-software/ years detachment excited changed – cheap mobile spy wear well found in.

luglio, 60° compleanno del comandante Chavez.

Sono intervenuti nella presentazione Miguel Barnet, presidente dell’UNEAC; Edgardo Gonzalez, ambasciatore del Venezuela sull’Isola; Fernando Gonzalez, Eroe della Repubblica di Cuba; famigliari dei Cinque eroi, oltre ai rappresentanti del corpo diplomatico venezuelano, artisti ed altre personalità.

testo di Oscar Figueredo Reinaldo

foto di Ismael Francisco

traduzione di Ida Garberi Copertina del libroramonet081

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*