Notizie »

Vaccini cubani contro il cancro nella Fiera Internazionale de L’Avana

Con prodotti farmaceutici innovativi, tra questi un vaccino contro il cancro del polmone avanzato, la ditta cubana Cimab S.A. partecipa alla XXXI Feria Internazionale de L’Avana FIHAV 2013.

Il vaccino “vaxira” (racotumomab) che ha ottenuto la registrazione a Cuba ed in Argentina, ed è in processo di inclusione nel programma cubano di lotta contro il cancro, è uno dei prodotti leader di questa istituzione, secondo la direttrice commerciale regionale del Cimab, Carmen Acosta.

Si tratta di un vaccino terapeutico recentemente presentato alla comunità scientifica oncologica basato in un anticorpo monoclonale di alta effettività nel trattamento del cancro del polmone, una delle patologie di maggiore incidenza nella mortalità della popolazione cubana e mondiale.

A livello globale, il cancro del polmone causa circa 1,3 milioni di morti ogni anno.

Nel prontuario del Cimab ricordiamo due prodotti bio-generici, l’eritropoietina umana ricombinante per trattare l’anemia ed il leukoCIM o filgastrim, usato in pazienti oncologici per accelerare il recupero dalla neutropenia dopo la chemioterapia ed in alcuni malati di HIV-AIDS, per incrementare la loro immunità.

Tra gli altri prodotti innovatori c’è il CIMAher (nimotuzumab), un anticorpo monoclonale per il trattamento del cancro di testa, collo, sistema nervoso centrale e tumori dell’esofago, ha affermato Acosta.

Cimab S.A. commercializza in più di 30 paesi, con un incremento continuo nei suoi ordini, ha detto la direttrice del Cimab, che presenta uno stand nella Fiera Internazionale de L’Avana FIHAV 2013, dal 3 al 9 novembre, nel recinto espositivo de L’Avana di Expocuba.

Alla borsa commerciale di carattere generale più importante di Cuba e dei Caraibi, ed una delle più rappresentative dell’America Latina, assistono circa mille 400 imprenditori di 64 nazioni.

da Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

1 Comentario

Hacer un comentario
  1. Marco / Aiutatemi

    Come faccio a trovarlo ed averlo in italia?

    Responder     

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*